00:00:00
29 May

La radice di Jesse nell’affresco della Cappella della Maddalena

Di Aldo Caroleo

LA  RADICE  DI JESSE  NELL’AFFRESCO DELLA CAPPELLA DELLA MADDALENA

UNA POSSIBILE   INTERPRETAZIONE   ICONOGRAFICA

Di    Aldo   Caroleo  ..Siponto..2016

La cosiddetta Cappella della Maddalena , in realtà l’abside della Chiesa  di san Domenico (fine XIII Sec.) e dedicata a  Santa Maria  Maddalena , recentemente restaurata, ha al suo interno una serie di affreschi di pregevolissima fattura di epoche diverse e che si trovano tutte sulla parete destra entrando dall’ingresso del Chiostro.

Il più grande di questi affreschi raffigura l’albero di Iesse che presenta alcune lacune  dovute  alla cancellazione ( a causa del  tempo e alle intemperie) dei nomi della discendenza di Iesse.

 Ho voluto  tentare di completare la cronologia dei nomi   partendo  ciò che è rimasto di leggibile sull’affresco. Le fonti sono  i passi tratti  dall’Antico  e  dal  Nuovo Testamento

Nella tradizione cristiana , come padre di Davide, Iesse è menzionato anche  nella genealogia di Gesù (Mt 1,5; Lc 3,32). L’annuncio del Messia in Isaia (11,1) come “virgulto della radice di  Iesse”; è citato da Paolo nella  lettera ai Romani (15,12); ad esso si riferisce la designazione di Maria e Gesù come rampollo e fiore della radice di Jesse.

Nell’Arte , Iesse compare soprattutto nella raffigurazione dell’Albero  genealogico di Gesù.

Lo schema rappresentativo ricorrente vede raffigurato l’anziano e barbuto Iesse, disteso  e con il capo appoggiato , corrispondente   all’Adamo dormiente  nella creazione di Eva. Da Iesse spunta un  tronco      con 12 rami.

Sulla parte superiore dell’albero sono posizionati  Maria e Gesù  ,il Messia profetizzato da Isaia   come un vessillo : “In quel giorno un germoglio spunterà dalla radice di Iesse, un virgulto germoglierà dalla sue radici……..In quel giorno la radice di Iesse si leverà a vessillo per i popoli , le genti la cercheranno con ansia…” 

Matteo  nel suo Vangelo (Mt 1,5)  descrive la genealogia di Gesù partendo da Abramo per giungere a Giuseppe e quindi a Maria e Gesù.  Nella descrizione della genealogia di Gesù nell’Arte si parte da Iesse fino ad arrivare a Maria e Cristo e inserendo sui rami dei tondi con personaggi che a  seconda del programma iconologico seguito  possono essere  diversi(Re, Profeti,ecc.).

 L’affresco dell’Abside della Maddalena ricalca questi  modelli: Iesse è disteso nella parte inferiore: è un vecchio barbuto e dormiente.

Dal suo ventre esce un tronco  da cui dipartono 6 rami a destra  e sei a sinistra e al vertice di ogni  ramo sono inseriti dei tondi con all’interno dei personaggi che indicano la sommità dell’albero su cui campeggia Maria col Bambino (come un vessillo): ogni personaggio ha un cartiglio in mano  recante il nome. 

Il nostro affresco reca sulla parte dei rami di sinistra due nomi: RE DAVID e  ROBOAM, mentre sugli altri rami personaggi e nomi sono  cancellati. Questi due nomi indicano prima di tutto due Re : Davide , unto da Iesse e Roboamo che è figlio di Salomone.  Sotto il regno di Roboamo si concretizza la separazione dei due regni: quello di Giuda e quello di Israele. 

Sappiamo che Cristo è discendente da Davide, quindi Giuda    si  può  ragionevolmente pensare che sui rami (e quindi sui cartigli di ogni ramo) ci fossero i nomi dei Re di Giuda fino a GIOSIA ,ultimo Re di Giuda prima della deportazione in Babilonia da cui  poi  deriverà una generazione che arriverà a Giuseppe, il padre putativo di Gesù  che poi sarà lo sposo di   Maria , la Madre di Gesù.

 Seguendo questo schema compositivo ipotizzo questa cronologia nell’affresco dell’abside della Maddalena:

 IESSE  ( al centro disteso in basso ,dormiente con un tronco che fuoriesce dal suo corpo e cartiglio in una mano: si intravede un dito)

Seguendo alternativamente  DAVIDE (1° ramo  a  sinistra  guardando l’affresco)-  SALOMONE (1° ramo a dx)- ROBOAMO (2° ramo a sx)- ABIAS  (2° ramo a dx)- ASAF (3° ramo a sx)- GIOSAFAT (3° ramo a dx)- IORAM (4° ramo a sx) – OZIA ( 4° ramo a dx) – ACAZ ( 5° ramo a sx)- EZECHIA (5° ramo a dx) – GIOSIA (6° ramo a sx.)- GIUSEPPE (6° ramo a dx). e al centro  MARIA  con in braccio GESU’ in una mandorla.

Questa è una mia personale interpretazione naturalmente suscettibile di rettifiche e correzioni  sempre ben accolte.  

Aldo Caroleo FONTE https://www.ilsipontino.net/la-radice-di-jesse-nellaffresco-della-cappella-della-maddalena/?fbclid=IwAR28f-HupLjsg4JtM6jRt2hdrdQvTN6agvR3eavkswDdjElUKicbof1exSc

Da altre categorie