00:00:00
25 May

AI Centri di Riabilitazione Padre Pio un robot indossabile per tornare a camminare dopo l’ictus

I robot indossabili migliorano la deambulazione dei pazienti nella riabilitazione post ictus.

In uno studio pubblicato in questi giorni su European Journal of Physical and Rehabilitation Medicine, che ha visto impegnata la Fondazione Centri di Riabilitazione PadrePio di San Giovanni Rotondo e altri 4 centri italiani (Irccs San Raffaele La Pisana di Roma, Villa Beretta di Lecco, Scrin Trevi Dipartimento di Riabilitazione Usl Umbria 2 e Università San Raffaele di Roma), sono emersi chiaramente i vantaggi del training effettuato con esoscheletro motorizzato indossabile (Ekso) nei pazienti post ictus.

A sottoporsi alla ricerca, 48 pazienti subacuti con difficoltà di deambulazione, che hanno effettuato trattamenti riabilitativi assistiti dal robot per settimane (da 3 a 5).

A loro sono stati somministrate delle scale di valutazione all’inizio e alla fine del lavoro.

Ebbene, in tutti i casi c’è stato un miglioramento significativo nei parametri di riferimento: i pazienti hanno mostrato un incremento della velocità  della deambulazione e della distanza percorsa in un tempo di 6 minuti.

Inoltre, è stato anche somministrato un questionario di gradimento del paziente rispetto alla terapia riabilitativa assistita dal robot. I risultati del questionario hanno mostrato che tutti i soggetti percepivano positivamente l’uso della tecnologia.

Il prossimo passo dell’analisi riguarderà le differenze tra l’approccio robotico e quello convenzionale, vero punto di interesse per comprendere i progressi nei casi clinici considerati. Anche la portata dell’analisi verrà ampliata, aumentando il numero di pazienti coinvolti. 

Ancora una volta, la Fondazione contribuisce considerevolmente, insieme ad altre strutture eccellenti del panorama italiano, a misurare gli esiti del trattamento riabilitativo tecnologico e alla comparazione con quello convenzionale.

Ancora una volta, il lavoro scientifico prodotto dalla Fondazione ripaga con i fatti e i benefici per gli utenti che si rivolgono alla medicina riabilitativa, l’enorme sacrificio fatto in tutti questi anni dalla nostra governance, i frati che soprattutto in questa Regione, ma in quasi tutta Italia🇮🇹, ci hanno creduto più di tutti e prima di tutti.

La Fondazione ha raggiunto livelli erogativi eccezionali , oggi, rappresenta con onore la nostra Regione nel complesso panorama della Riabilitazione innovativa che conta”.

Seguici sui nostri social

Da altre categorie