00:00:00
27 May

Numero Unico di Emergenza Europeo 1-1-2: dal 30 aprile la Centrale Unica di Risposta sarà attiva nei distretti telefonici di Foggia e San Severo

Da oggi, 30 aprile, a San Giovanni Rotondo – così come in tutti i comuni della provincia con prefisso telefonico 0881 e 0882 – sarà attivo il 𝐧𝐮𝐦𝐞𝐫𝐨 𝐮𝐧𝐢𝐜𝐨 𝐞𝐮𝐫𝐨𝐩𝐞𝐨 112 per contattare Carabinieri, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Soccorso sanitario e Soccorso in mare.

Ricordiamo che il servizio di emergenza sarà attivo 24 ore su 24.

Le precedenti linee di emergenza 112, 113, 115, 118 e 1530 resteranno comunque attive.

È possibile scaricare l’app gratuita per le emergenze Where Are U al seguente link: shorturl.at/nrvwS

Il Servizio NUE 1-1-2 è il Numero Unico di Emergenza Europeo da chiamare per ogni tipo di richiesta di soccorso e andrà a sostituire gli attuali numeri 112 (Carabinieri), 113 (Polizia di Stato), 115 (Vigili del Fuoco), 118 (Soccorso Sanitario) e 1530 (Emergenza in mare). Questi numeri in Puglia al momento resteranno attivi ma a rispondere sarà la Centrale Unica di Risposta (CUR) NUE 1-1-2 afferente la Struttura Speciale regionale di avviamento del NUE, incardinata nel Dipartimento Protezione Civile della Regione Puglia. Il NUE 1-1-2 è già attivo dallo scorso 16 aprile nei distretti telefonici 080 (Bari) e 0831 (Brindisi) ed entro il prossimo 28 maggio coprirà tutta la Puglia.

Dal 16 al 25 aprile la CUR di Bari ha gestito circa 20.000 chiamate provenienti dai soli distretti telefonici di Bari (080) e Brindisi (0831). Di tutte le chiamate di soccorso pervenute il 53% è stato assegnato all’emergenza sanitaria, il 46% alle Forze dell’Ordine e il 10% ai Vigili del Fuoco.

Si ricorda che la Centrale Unica di Risposta del Numero Unico di Emergenza 1-1-2 è attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Il NUE garantisce la gratuità della chiamata, l’accessibilità da qualsiasi terminale e per gli utenti disabili, il servizio multilingua e utilizza tecnologie che consentono una più accurata localizzazione delle chiamate. E’ inoltre possibile effettuare una chiamata di soccorso anche attraverso l’APP denominata “WHERE ARE U”, scaricabile dagli App Store, che permette una più puntuale localizzazione, già predisposta per le chiamate per utenti sordi e per le chiamate mute.

Da altre categorie