00:00:00
26 May

Monte Sant’Angelo, incontro pubblico con lo scrittore e regista Franco Arminio

Martedì 21 maggio 2024 inizierà la residenza culturale di letteratura e poesia, uno dei tanti progetti speciali che il Comune di Monte Sant’Angelo sta producendo per il 2024, l’anno in cui è Capitale della Cultura di Puglia, con il sostegno di Regione Puglia e Teatro Pubblico Pugliese, l’ideazione e l’organizzazione dell’associazione culturale Rhymers’ Club in collaborazione con i Presìdi del Libro e la direzione artistica del poeta Raffaele Niro.

Il primo residente culturale per la letteratura e poesia sarà il poeta, scrittore e regista italiano FRANCO ARMINIO che si racconterà in un incontro gratuito e pubblico martedì 21 maggio, alle ore 20.00, presso l’Auditorium “Peppino Prencipe” a Monte Sant’Angelo.

Arminio, autodefinitosi ‘paesologo’, racconta i piccoli paesi d’Italia descrivendo con estrema realtà la situazione soprattutto del Mezzogiorno. Animatore di battaglie civili, collabora con diverse testate locali e nazionali e ha realizzato vari documentari. Dopo il racconto erotico L’universo alle undici del mattino, è del 2003 Viaggio nel cratere in cui Arminio racconta l’Irpinia di oggi e la zona del ‘cratere’, quella colpita dal grande terremoto del 1980, riuscendo a coniugare uno stile narrativo straordinario all’impegno civile e all’indagine psicologica.

Negli ultimi anni ha pubblicato molti libri, con notevole successo di critica e crescente apprezzamento dei lettori. Tra gli altri: Vento forte tra Lacedonia e Candela (2008, Premio Stephen Dedalus per la sezione Altre scritture), Nevica e ho le prove. Cronache dal paese della cicuta (2009), Cartoline dai morti (2010), Terracarne (2011), Geografia commossa dell’Italia interna (2013) e Lettera a chi non c’era (2021). Arminio è inoltre autore di raccolte di versi, tra le quali Le vacche erano vacche e gli uomini farfalle (2011), Stato in luogo (2012), Cedi la strada agli alberi. Poesie d’amore e di terra (2017, premio Brancati 2018), Resteranno i canti (2018), L’infinito senza farci caso (2019), La cura dello sguardo (2020), Studi sull’amore (2022), Sacro minore (2023) e Canti della gratitudine (2024).

Da febbraio 2024 Franco Arminio conduce, assieme a Greta Mauro, La biblioteca dei sentimenti. l Il programma, trasmesso su Rai 3, propone il confronto tra Millennial, conduttori e tre illustri ospiti per ogni puntata. Temi e argomenti sono legati alla sfera dei sentimenti. Arminio e Mauro hanno il compito di stimolare i ragazzi su ciò che un’opera letteraria contiene in termini di idee e argomenti della nostra contemporaneità.

La RESIDENZA CULTURALE DI LETTERATURA E POESIA sarà un insieme di processi artistici e culturali che attueranno il coinvolgimento non di spettatori ma di cittadini consapevoli, che renderanno Monte un laboratorio culturale permanente, mettendo in rete i ragazzi delle scuole, le associazioni locali e i cittadini con artisti e studiosi del panorama nazionale affermati anche oltreconfine.

Per ogni ospite è prevista una permanenza nella Città dei due Siti UNESCO di più giorni durante i quali l’artista avrà modo di vivere e realizzare le tre fasi della Residenza previste dal progetto UN MONTE IN CAMMINO del Comune di Monte Sant’Angelo, ossia formazione, animazione, produzione.

Le tre fasi della Residenza Culturale daranno modo di esprimere al meglio il genio artistico dell’ospite in accordo con il Direttore Artistico Raffaele Niro.

L’appuntamento è dunque per martedì 21 maggio, alle ore 20.00, presso l’Auditorium “Peppino Prencipe” a Monte Sant’Angelo con FRANCO ARMINIO.

Associazione Culturale Rhymers’ Club

Da altre categorie