00:00:00
22 May

17 maggio 2024, è questa la data che segna la riapertura della XX edizione della Rassegna Musicale Internazionale InConcerto.

Venerdì 17 maggio riparte la manifestazione artistica a cura del M. Luciano Pompilio

A celebrare questo importante traguardo sarà il ritorno di una delle artiste più importanti del panorama musicale internazionale, ad aprire infatti la serie dei quindici appuntamenti in programma sarà la regina kazaka del violino, Aiman Mussakhajayeva, la quale è tra i pochissimi musicisti al mondo a poter avere il privilegio di suonare uno dei 450 violini Stradivari esistenti costruiti dal celebre musicista Antonio Stradivari.

Considerata tra i migliori esponenti della scuola violinistica del Kazakhstan, Aiman Mussakhajayeva è un’artista che riesce, attraverso una tecnica magistrale, ad affrontare le più tortuose composizioni per violino, costruendo così un repertorio che racchiude compositori di diverse epoche e stili.

Tra le sue esibizioni più importanti spiccano quelle tenute nelle più prestigiose sale da concerto d’Europa, Asia e Stati Uniti. Ad oggi il suo nome figura tra gli artisti che hanno avuto il privilegio di incidere con la Deutsche Grammophon, casa discografica tra le più importanti al mondo.

Nel concerto di venerdì 17 maggio, ospitato dall’Auditorium Maria Pyle a San Giovanni Rotondo, Aiman Mussakhajayeva sarà accompagnata dal talentuoso pianista Giuseppe Gullotta, insieme eseguiranno il programma “Virtuosismo e Belcanto” che prevede l’esecuzione di alcuni dei brani più difficili scritti per violino, tra cui la Sonata in la maggiore n.9 op.47, detta Sonata a Kreutzer, composta nel 1803 da L.V. Beethoven, nota per la sua difficoltà tecnica, l’insolita lunghezza e la sua portata emotiva.

Sarà una prima serata degna dei più grandi teatri internazionali”, dichiara il Maestro e direttore artistico Luciano Pompilio, “un appuntamento da non perdere sia per chi vuol vivere l’esperienza unica del suono dal vivo di uno strumento storico ed elegante come quello di un violino Stradivari, che per celebrare i vent’anni di una manifestazione musicale che ha segnato la storia culturale di questa città”.

Un’avventura artistica che inizia nel lontano 2003 quando il Maestro Luciano Pompilio decise, insieme al compianto amico e artista Giuseppe Caputo, di dare vita ad una rassegna concertistica nella città di San Giovanni Rotondo.

In venti edizioni sono stati più di 300 i concerti tenuti da illustri musicisti e artisti del panorama musicale italiano e internazionale. Una manifestazione che, edizione dopo edizione, ha saputo mantenere alto il prestigio e la qualità della musica dal vivo riuscendo ad affiancare alla purezza della musica classica generi diversi come il jazz, il pop o l’opera, senza mai perdere di vista la vera essenza della Rassegna, quella di proporre bellezza.

Un’essenza che ritroviamo a pieno nel cartellone artistico di questa XX edizione.

Saranno 15, più una cena-spettacolo, i concerti che si susseguiranno da maggio a dicembre, con la novità che quella di quest’anno sarà una rassegna itinerante, “oltre alle location storiche come l’Auditorium Maria Pyle, la Chiesa Sant’Orsola e Casa Sollievo della Sofferenza” spiega il M. Pompilio “quattro degli appuntamenti in programma verranno ospitati dal Teatro del Giannone a San Marco in Lamis. Alcuni dei 15 eventi inoltre saranno abbinati a degustazioni di prodotti tipici locali. Due scelte fatte per sottolineare ancora una volta l’importanza e il valore che questa manifestazione attribuisce all’intero territorio garganico”.

Appuntamento pertanto venerdì 17 maggio 2024, alle ore 20.00 presso l’Auditorium Maria Pyle a San Giovanni Rotondo.

Per informazioni

info@duocaputopompilio.com – www.duocaputopompilio.com/rassegna-in-concerto

L’ingresso ai concerti è consentito esibendo il tesseramento all’intera stagione concertistica o con contributo associativo per singolo evento. Ingresso libero per ragazzi fino ai 14 anni.

Da altre categorie