00:00:00
05 Mar

Come l’acqua il nuovo libro di Giovanni Ricciardi

Il primo Natale senza papà Giovanni, il secondo senza Paolo. “Come l’acqua”, la vita scorre. A volte lenta e volte impetuosa, ma non cessa di scorrere. Siamo barchette di carta e facciamo quel che possiamo per provare a restare a galla.

E quindi ai nipoti arriverà comunque questo regalo che il nonno prima di andarsene stava preparando per loro. Con Michele e mamma Rosa abbiamo rivisto le bozze, Esteban ha regalato un suo disegno, Mauro ci ha dato una mano con la grafica… E soprattutto Mara ha insistito perché fosse pronto per Natale e lo ha pubblicato con la sua casa editrice Officine Editoriali.

Grazie! ❤

Buon Natale 2023, anche se diverso dal solito, anche se con i nostri cari lontani. Siamo vicini nell’affetto e nei pensieri.”Come l’acqua raccoglie alcuni tra gli interventi più significativi scritti in lingua italiana da Giovanni Ricciardi, messi insieme con I’intento di raccontare ai propri nipoti “un po’ degli argomenti” di cui si è interessato: tanto Brasile – gli indios e i gesuiti,la vastità di territori impervi e di paesaggi mozzafiato, la letteratura, cui ha dedicato la sua vita. Poi alcuni ritratti di scrittori in carne e ossa – perché la letteratura è fatta da persone e i loro corpi, le loro biografie, sono state sempre al centro dellasua ricerca – che ci portano dal Brasile al Portogallo e poi, comeun viaggio di ritorno, a San Giovanni Rotondo, suo paese d’origine.

Il testo, pubblicato postumo, era all’ultima correzione di bozze sulla sua scrivania quando è scomparso per un maloreimprovviso. La dedica ai nipoti Federico, Matteo, Irene e Giacomo ha ispirato il titolo: l’acqua come metafora del Brasile, ma anche l’acqua, con le sue “contraddizioni e le virtù, la speranza e il dramma, la pietà religiosa e la gioia di vivere, l’abbondanza e la miseria”, come metafora della vita.

Da altre categorie