00:00:00
18 Jul

Programma ufficiale del Perdono del Gargano

Sarà la reliquia del beato Rosario Livatino il segno più eloquente del prossimo “Perdono del
Gargano”, iniziativa rivolta ai giovani che si svolgerà tra Monte Sant’Angelo e San Giovanni Rotondo
il 30 giugno e il 1° luglio prossimi. Si tratta della camicia insanguinata che il giudice martire
indossava la mattina del 21 settembre 1990, giorno in cui venne ucciso all’età di 37 anni dai sicari
della “stidda”, la mafia agrigentina, mentre si recava al lavoro a bordo della propria auto, privo di
scorta per salvaguardare l’incolumità di altri innocenti.

Attraverso tale significativa presenza, i frati cappuccini del Servizio di Pastorale giovanile e
vocazionale della Provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio vogliono proporre il magistrato
agrigentino, beatificato il 9 maggio 2021, come modello da imitare per le virtù evangeliche che hanno
caratterizzato la sua breve ma esaltante esistenza terrena. Egli, infatti, considerava il suo compito di
«rendere giustizia» non solo come «realizzazione di sé», ma anche come «preghiera» e «dedizione di
sé a Dio». Per questo Papa Francesco lo ha definito «un esempio non soltanto per i magistrati, ma per
tutti coloro che operano nel campo del diritto: per la coerenza tra la sua fede e il suo impegno di
lavoro, e per l’attualità delle sue riflessioni».

Il “Perdono del Gargano” 2023 inizierà alle ore 15,15 del 30 giugno con l’accoglienza della reliquia
del Beato nella grotta della basilica di San Michele in Monte Sant’Angelo. Seguirà una Celebrazione
eucaristica presieduta da padre Franco Moscone, arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San
Giovanni Rotondo. Quindi, con la consegna della spada dell’Arcangelo, comincerà il tradizionale
cammino penitenziale durante il quale, oltre alla spada, i giovani seguiranno in corteo la reliquia del
“giudice ragazzino”. La prima tappa a San Giovanni Rotondo è prevista per le ore 22,45 davanti al
palazzo municipale, dove ci sarà una cerimonia di accoglienza con il saluto del sindaco, prof. Michele
Crisetti. Il percorso si concluderà all’incirca a mezzanotte con il rito apertura della porta santa della
chiesetta antica del convento dei frati cappuccini di San Giovanni Rotondo, presieduto da padre
Franco Moscone, per consentire ai partecipanti di ottenere l’indulgenza plenaria (che consente
l’estinzione della pena conseguente ai peccati assolti in confessione), concessa con decreto della
Penitenzieria Apostolica del 30 ottobre 2002.

La mattina seguente sono previste: dalle 6,30 l’ostensione della reliquia alla pubblica venerazione
nella chiesetta antica e una Messa solenne alle ore 11,30 nel santuario di Santa Maria delle Grazie,
presieduta da don Calogero Manganello, direttore del Centro di Evangelizzazione dell’Arcidiocesi di
Agrigento, che potrà essere concelebrata da tutti i sacerdoti che avranno accompagnato i giovani
affidati alla loro cura pastorale.
Le Celebrazioni eucaristiche del 30 giugno (ore 15,15) e del 1° luglio (ore 11,30) saranno trasmesse
in diretta dall’emittente nazionale Padre Pio Tv (LCN 145 del digitale terrestre, 445 di TivùSat e 852
di Sky), sul canale YouTube della stessa tv e sulla pagina Facebook Perdono del Gargano, mentre solo su questi ultimi due social media saranno diffusi il saluto del Sindaco di San Giovanni Rotondo
e il rito di apertura della porta santa della chiesetta antica di Santa Maria delle Grazie.
San Giovanni Rotondo, 27 giugno 2023
Il responsabile dell’Ufficio S

Da altre categorie