00:00:00
26 Feb

Lavoro, San Giovanni Rotondo scommette su formazione e orientamento con “POOL Orienta”

Presentato il progetto del Comune sostenuto con “Punti Cardinali” rivolto a giovani e a persone in fragilità

«Mettere le scuole al centro del percorso di orientamento per favorire la formazione ed il conseguente inserimento lavorativo dei più giovani. Perché orientare vuol dire capire quali sono le attitudini, le passioni, le competenze dei ragazzi al fine di poter scegliere il percorso di studio più incline ai propri interessi, cercando di adeguarli anche a quelle che sono le offerte e le peculiarità del territorio in cui si vive». Sono le parole di Sebastiano Leo, assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia, intervenuto l’altro ieri a San Giovanni Rotondo in occasione dell’inaugurazione dell’Orientation Desk, lo sportello specialistico per l’orientamento scolastico e professionale in cui gli operatori offrono informazioni ai cittadini utili per scegliere percorsi in linea con le proprie attitudini, competenze e capacità professionali.

L’inaugurazione dell’Orientation Desk si è svolta al termine di una lunga giornata che ha di fatto dato inizio alle attività di POOL ORIENTA – Partecipazione, Orientamento, Occupazione, Lavoro“, il progetto promosso dal Comune di San Giovanni Rotondo grazie all’avviso “Punti Cardinali: punti di orientamento per la formazione e il lavoro” della Regione Puglia, la misura strutturata a seguito del percorso partecipativo “Agenda per il lavoro 2021-2027” attivato dal Dipartimento Politiche del Lavoro, Istruzione e Formazione. L’iniziativa è rivolta a tutti gli studenti degli istituti di istruzione secondaria di I° e II° grado, a neodiplomati, studenti universitari, neolaureati e, più in generale, ai giovani adulti fino ai 29 anni e disoccupati o inoccupati di lunga durata, persone occupate che vogliono ricollocarsi professionalmente, disabili, migranti e donne vittime di violenza. Il progetto “POOL ORIENTA” – che si svolge in partenariato con Euromediterranea, Cantieri di Innovazione Sociale, ITCA Fap Onlus – ha l’obiettivo di sostenere la creazione di reti finalizzate a rafforzare i servizi per il lavoro, aumentando le capacità di intercettare le esigenze del territorio e favorire l’inserimento lavorativo e l’inclusione sociale di quanti vivono in condizioni di fragilità. 

«Questo progetto rappresenta una risposta concreta alle esigenze di far incontrare domanda e offerta di lavoro. E’ un tentativo che facciamo per offrire ai nostri giovani e alle persone che vivono in condizioni di fragilità, un’occasione per trovare un’occupazione stabile e di qualità attraverso la creazione di queste reti di servizi. A beneficiarne – dice Michele Crisetti, sindaco di San Giovanni Rotondo – non sarà solo la nostra comunità, ma tutto il territorio». «Il progetto è molto ambizioso e sfidante, perché si sviluppa attraverso una serie di interventi che puntano a favorire la formazione e l’attivazione di possibili percorsi lavorativi per i ragazzi e per tutte le persone in condizioni di fragilità sociale ed economica – spiega Maria Pia Patrizio assessore comunale alle Politiche Sociali – . I Job Days sono giornate di incontro e confronto con aziende del territorio ed esperti sul tema del lavoro. Gli Orientation Labs sono laboratori di orientamento al lavoro e creazione di impresa. L’Orientation Desk è uno sportello a disposizione per sei mesi per cercare di intercettare e incrociare il più possibile domande ed offerte di lavoro». Al momento di formazione e confronto erano presenti anche Lucia Palladino, assessore comunale all’Istruzione, alcuni dirigenti scolastici ed insegnanti con i loro alunni, e Angelo Silvestri, Responsabile dei Servizi Anpal per Puglia e Basilicata, che ha illustrato le diverse opportunità attivate dall’agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro per favorire la formazione e l’occupazione dei più giovani.

Presente alla presentazione del progetto anche Silvia Pellegrini, direttore del Dipartimento Politiche del Lavoro, Istruzione e Formazione della Regione Puglia, che attraverso la misura di “Punti Cardinali” ha coinvolto 166 comuni ed erogato 15 milioni di euro. «La Regione Puglia crede fortemente che le politiche della formazione e dell’occupazione debbano partire dall’orientamento, perché comunicare quelle che sono le prospettive di crescita dovrebbero partire addirittura dalle scuole elementari. E’ fondamentale che le famiglie comprendano la necessità di accompagnare i loro figli verso il percorso più idoneo a valorizzare le capacità dell’individuo. L’idea di “Punti Cardinali” – aggiunge Pellegrini – è quella di consolidare delle reti, capeggiate dalle Amministrazioni Comunali, che devono accompagnare i cittadini per diffondere la cultura del lavoro e garantire uno sviluppo che renda la Puglia attrattiva anche per la formazione ed il lavoro». 


Anche per questo, nel corso del suo intervento l’assessore regionale Leo ha ribadito che la «misura sarà strutturata ogni anno, effettuando degli accorgimenti, per garantire la continuità e proseguire sulla strada della formazione e dell’orientamento». Per quanto riguarda l’Orientation Desk, è attivo: lunedì e venerdì ore 8-14 e dal martedì al giovedì ore 9-13, presso il Comune di San Giovanni Rotondo in piazza dei Martiri 5; lunedì e venerdì ore 15-18 e dal martedì al giovedì ore 14-20 presso l’ITCA Fap Onlus in via Luigi Amigò 1.

Da altre categorie