00:00:00
29 Feb

Rassegna Musicale InConcerto: I grandi classici del Pianoforte

Il giovane pianista Andrea Simone De Nicolò chiude la XIX edizione della manifestazione artistica

Dopo ben tredici concerti e un notevole successo di pubblico, venerdì 15 dicembre la XIX edizione della Rassegna Musicale InConcerto giunge al suo ultimo appuntamento in programma.

A chiudere una stagione concertistica che ha visto alternarsi artisti di fama e prestigio internazionale sarà il giovane pianista pugliese Andrea Simone De Nicolò, eccellenza del Conservatorio di Bari e talento emergente nel panorama artistico italiano.

A soli diciassette anni è già vincitore di oltre cinquanta tra primi premi, primi premi assoluti e borse di studio, oltre ad essersi esibito regolarmente in diverse città italiane ed europee come Austria, Svizzera, Germania e Serbia.

Attraverso i microfoni della Rassegna InConcerto abbiamo avuto modo di incontrarlo e di chiedergli come fosse nata la forte passione per la musica e sopratutto come ci si sente ad essere considerato un enfant prodige della musica classica.

E’ una passione nata quasi per caso. Nonostante in famiglia non ci siano musicisti fin da piccolo sono stato abitutato ad ascoltare musica classica e, verso i dieci anni, è nata in me la curiosità per il pianoforte” . Una curiosità che lo sta portando lontano sebbene il giovane talento dichiara di “sentirsi un ragazzo normale che studia il pianoforte con impegno e passione e che guarda con fiducia al futuro grazie ai risultati fin’ora ottenuti”.

Una fiducia che il pubblico saprà certamente ripagare durante il concerto in programma venerdi sera presso la Sala Convegni di Casa Sollievo della Sofferenza.

Con il titolo “I grandi classici del pianoforte” Andrea Simone De Nicolò eseguirà acuni dei brani più belli della musica classica internazionale.

Ad aprire il concerto sarà la Sonata in la maggiore  di Franz Schubert. Scritta nell’estate del 1819, il compositore la dedicò a Josephine von Koller, figlia di amici, che amava dilettarsi a suonare il pianoforte. Più breve rispetto alle composizioni classiche, di fatti costituita da tre movimenti, la Sonata in la maggiore ebbe un immediato successo di pubblico che dal 1819 continua fino ai nostri giorni.

Seguirà la Benediction de Dieu dans la Solitude di Franz Liszt. Tra i brani più meditativi e ispirati di Liszt, fa parte di una raccolta matura intitolata Harmonies Poétiques ed è considerata uno degli assolo più belli per pianoforte.

Nel finale il concerto si concluderà sulle note del compositore e virtuoso pianista russo Sergej Rachmainoff e le Variazioni su un tema di Corelli op.42.

Abbiamo voluto concludere questa diciannovesima edizione della Rassegna con il giovane talento Andrea Simone De Nicolò che è ad oggi considerato una vera e propria promessa della musica classica italiana. Un modo questo per sostenere non solo la musica, ma soprattutto i giovani musicisti italiani”, ha dichiarato il Maestro e direttore artistico Luciano Pompilio.

Colgo inoltre l’occasione” continua il M.Pompilio “per ringraziare, oltre il pubblico che ci ha seguito quest’anno, tutti coloro che hanno reso possibile portare a termine questa manifestazione e che già da ora sono al lavoro per il ventennale della Rassegna InConcerto nel 2024”.

Appuntamento pertanto venerdì 15 dicembre alle ore 20.00 presso la Sala Convegni di Casa Sollievo della Sofferenza.

Per informazioni

info@duocaputopompilio.com – www.duocaputopompilio.com/rassegna-in-concerto

Da altre categorie