00:00:00
29 Feb

Rassegna InConcerto: Viaggio nella musica di Dardania

Viaggio nella musica di Dardania” è il titolo del dodicesimo appuntamento della Rassegna Musicale InConcerto in programma venerdì 24 novembre presso l’Auditorium Maria Pyle a San Giovanni Rotondo.

Ospite della serata sarà infatti il duo macedone di viola e pianoforte formato da Nita Grubi (Macedonia del Nord) e Blerim Grubi (Kosovo).

Nata da una famiglia di musicisti, la pianista Nita Grubi ha al suo attivo una carriera di premiazioni e di esibizioni a livello internazionale.

Tra i suoi maggiori successi quello del 2012 a Tirana dove ottiene il primo premio e premio speciale  per l’esecuzione di W.A.Mozart (DuPort Variations), nel 2013 in Slovenia porta a casa il secondo premio nella massima categoria  di exquisitized e il premio speciale per l’esecuzione di opere di S. Rachmaninoff e D. Scarlatti.

Blerim Grubi, nato a Skopje in Macedonia nel 1965, si avvicina alla musica con la pratica del violino per poi proseguire gli studi in viola presso il Conservatorio della sua città natale.

La sua carriera è segnata presto da un’intensa attività artistica in giro per il mondo sia come solista che come parte di attività musicali da camera che lo ha portato ad oggi ad essere uno dei più importanti e influenti musicisti macedoni.

Nella serata di venerdì il Duo Grubi porterà in scena musiche dal valore simbolico per le terre balcaniche,  come le arie del compositore ungherese R. Maros e quelle del pianista, compositore e arrangiatore Valton Beqiri, la cui figura artistica ricopre un ruolo fondamentale nel panorama musicale macedone.

I suoni e la cultura di Dardania si fonderanno poi con quelli più classici e universali di F. Schubert. Verrà eseguito l’ “Arpeggione for viola and piano”, affascinante e malinconica sonata per viola e pianoforte, e l’Impromptu op. 90 n. 1,composizione per solo piano che, oltre a rivelare l’improvvisazione musicale dovuta alla sua complessa struttura armonica, mostra per intero il genio assoluto del compositore austriaco.

Musiche evocative e simboliche in un concerto che, come da titolo, promette di essere un vero e proprio viaggio tra culture che si intrecciano e si scoprono distanti solo in apparenza, ma che in realtà sono vicine grazie alla condivisone di valori come quello dell’arte e dell’amore per la musica.

Appuntamento pertanto venerdì 24 novembre alle ore 20.00 presso l’Auditorium Maria Pyle, Chiesa San Pio a San Giovanni Rotondo.

Da altre categorie