00:00:00
14 Apr

San Giovanni Rotondo, al via gli Open Day per conoscere il Fab Lab Sociale

Le attività in programma dal 16 al 20 ottobre sono destinate a educatori, genitori, giovani, docenti

Hanno preso il via questa mattina negli spazi del FAB LAB “Rob.in” dell’istituto comprensivo “Dante-Galiani” di San Giovanni Rotondo, le attività formative destinate alla Comunità Educante previste nell’ambito del progetto “Rob.in – Robotica educativa inclusiva per minori con Bisogni Educativi Speciali”. L’iniziativa è organizzata da Cantieri di innovazione sociale, partner del progetto promosso dalla cooperativa sociale europea ESCOOP e selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. I percorsi di formazione – del tutto gratuiti – sono rivolti a giovani, alunni/e, educatori, docenti/professori, genitori, operatori di ETS, cittadini e sono focalizzati sul tema “Discipline STEM & Robotica educativa”, sullo sviluppo e l’utilizzo di ambienti di apprendimento inclusivi basati su tecnologie robotiche.  

Dal 16 al 20 ottobre 2023, quindi, il FAB LAB dell’I.C. “Dante-Galiani” di San Giovanni Rotondo accoglierà la mattina i tre istituti superiori della città di San Pio (“M. Immacolata”, “M. Lecce”, “L. Di Maggio”) per gli Open Day gestiti e condotti da ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, calibrando le attività sulle competenze dei partecipanti. L’attività formativa gratuita del pomeriggio, invece, è destinata ai docenti di ogni ordine e grado che nelle giornate del 17, 18 e 19 ottobre, sempre guidati dagli esperti di ENEA, potranno partecipare ai laboratori su: robotica; linguaggi di programmazione e ambienti di sviluppo; laboratorio di programmazione Python; intelligenza artificiale; microcontrollori prototipazione e piattaforme di sviluppo. Per info e iscrizioni: 0882.602933- 328.2090306.

«Le attività formative mirano a costruire nei formandi competenze per una didattica su problemi e progetti reali, promuovendo attività con un forte riferimento alla creatività e alla progettualità innovativa, che sfruttino le tecnologie digitali per sviluppare nei minori anche relazioni significative con i pari e con gli adulti di riferimento» spiega Marco Sbarra, direttore di ESCOOP e coordinatore del progetto “Robin” che ha la finalità di agganciare i minori a rischio di abbandono scolastico precoce o in dispersione scolastica, in particolare minori con Bisogni Educativi Speciali, e le loro famiglie, attraverso le attività e le metodologie della Robotica educativa inclusiva per prenderli in carico e creare le condizioni per riportarli a scuola.

La rete di “Rob.in” sostenuta da Con i Bambini è composta da ESCOOP – European Social Cooperative – Cooperativa Sociale Europea – sce (ente capofila del progetto); Comune di Cerignola, Associazione Europea Solidale ONLUS; Cantieri di innovazione sociale impresa sociale Società cooperativa sociale; ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile; I.C. “Dante-Galiani” di San Giovanni Rotondo; I.P.S. “Cabrini” di Taranto; I.C. “Don Bosco Battisti” di Cerignola; Iress Soc. Coop; Naps Lab srls.

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL Sud. www.conibambini.org

Da altre categorie