00:00:00
23 May

Inaugurata la 6^ edizione di “Mònde

È stata inaugurata la 6^ edizione di “Mònde – Festa del Cinema sui Cammini”, in programma fino all’8 ottobre a Monte Sant’Angelo, la Città dei due Siti UNESCO e Capitale della Cultura pugliese del 2024.

L’apertura ufficiale del festival si è svolta giovedì 6 ottobre presso il Chiostro delle Clarisse alla presenza del Vicesindaco del Comune e Assessore alla Cultura e al Turismo Rosa Palomba, del presidente di Apulia Film Commission Anna Maria Tosto, della segretaria generale delle Giornate degli Autori Simonetta Pacifico, dell’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Lucera Luigi Granieri, del direttore artistico di “Mònde” Luciano Toriello e degli studenti del Liceo classico “Giordani” di Monte Sant’Angelo.

A raccontare il tema della “Chiamata all’avventura” e ad illustrare il ricco programma dei quattro giorni che prevede proiezionimasterclass sulla memoria e sull’audiovisivo, matinée dedicati agli studenti e cammini è stato il direttore artistico Luciano Toriello.

«Abbiamo scelto il tema della “Chiamata all’avventura”  perché siamo in una fase di crescita e perché vogliamo accompagnare il comune di Monte Sant’Angelo verso il 2024, anno in cui sarà Capitale pugliese dalla Cultura. Esistono tantissimi festival, noi abbiamo ragionato sul posizionamento di “Mònde”, che è stato il primo festival in Europa a parlare di cammini e audiovisivo, una bella sfida», ha evidenziato Toriello.

Ad augurare che “Mònde” possa continuare a crescere è stata Rosa Palomba, Vicesindaco del Comune di Monte Sant’Angelo e Assessore a Cultura, Turismo e Istruzione, che ha dichiarato: «Questo festival è un fiore all’occhiello per la programmazione culturale dell’assessorato e questa sesta edizione è particolarmente importante perché porta delle novità. Una tra tutte è la collaborazione con le scuole che si è consolidata fino a prevedere la realizzazione del documentario “La misura dei sogni”, dedicato alla restanza, che ha coinvolto gli studenti del Liceo “Giordani” di Monte Sant’Angelo».

“Mònde” rappresenta un fiore all’occhiello anche per Apulia Film Commission e per la Regione Puglia. A sostenerlo è stata Anna Maria Tosto, presidente di AFC che ha sottolineato: «È un festival che ha una sua originalità, intelligenza e lungimiranza perché recupera le radici e la storia di questo borgo, Monte Sant’Angelo, coniugandoli con la cinematografia e con l’audiovisivo, che è il mezzo più vicino alle nuove generazioni. Siamo fieri di aver, fin dall’inizio, apprezzato questa specialità e sostenuto questo format».

La 6^ edizione di “Mònde” ha stretto una partnership con le “Giornate degli Autori”, che prevede all’interno della programmazione la sezione “Giornate degli Autori EXTRA”. «Siamo molto felici di partecipare a questo evento. I festival come “Mònde” servono a portare i film non solo nelle grandi kermesse ma anche in giro sul territorio», ha detto Simonetta Pacifico, segretaria generale delle “Giornate degli Autori”. Entro marzo 2024 avrà luogo una rassegna itinerante, sempre in accordo con le “Giornate degli Autori”, in programma a Bari, Monte Sant’Angelo e Lucera all’interno del progetto “Capitali pugliesi della Cultura” di cui Monte Sant’Angelo detiene il titolo per il 2024 e di cui Lucera, unica città pugliese candidata a Capitale Italiana della Cultura 2026, potrebbe raccogliere l’eredità come Capitale Regionale della Cultura 2025.

«Stiamo costruendo un ponte che collegherà le nostre comunità, perché solo facendo rete è possibile ottenere degli obiettivi significativi per il territorio», ha affermato l’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Lucera Luigi Granieri.

Come sempre un ruolo importante all’interno di “Mònde” lo hanno i cammini, illustrati durante l’apertura del festival da Biagio De Nittis, vicepresidente di Monte Sant’Angelo Francigena che, insieme a MooVeng, organizza i 3 cammini in programma dal 6 all’8 ottobre.

A dare il via alle proiezioni è stato il documentario “La misura dei sogni” di Luciano Toriello, prodotto dal Comune di Monte Sant’Angelo nell’ambito della “Settimana dell’Educazione”, un affresco realistico della Gen Z del Sud Italia, attraverso le voci degli studenti del liceo “Giordani” di Monte Sant’Angelo.

«Realizzare questo documentario che parla della restanza ci ha permesso di confrontarci, di parlare dei nostri sogni e del nostro futuro. Ci siamo sentiti ascoltati e capiti anche dagli adulti», ha raccontato Susanna Guerra, una delle protagoniste, il cui sogno è studiare filosofia e vivere senza curarsi del giudizio degli altri.

Alla proiezione sono intervenuti, insieme a Luciano Toriello, i protagonisti Dino La Cecilia e i ragazzi del Liceo “Giordani”.

Nel corso della prima giornata è stato proiettato “Semidei” di Alessandra Cataleta e Fabio Mollo, titolo inserito nella sezione “Giornate degli Autori EXTRA”. Il documentario – realizzato con il sostegno della Regione Calabria – Dipartimento Istruzione, Formazione e Pari Opportunità e Fondazione Calabria Film Commission, in occasione delle celebrazioni dedicate al 50° anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace – ripercorre mezzo secolo di storia raccontando la vicenda dei due misteriosi guerrieri che riemersero dal mare di Riace nel 1972, dopo duemila anni passati sott’acqua, attraverso interviste, documenti inediti, testimonianze dirette. A precedere la proiezione è stata la conversazione, moderata dal giornalista Felice Sblendorio, con la regista Alessandra Cataleta e Daniela Floris per Rai Teche.

La seconda giornata di Mònde vedrà protagonista l’attore siciliano Salvatore Cascio, l’indimenticabile Totò di “Nuovo Cinema Paradiso”, che incontrerà gli studenti durante il matinée e racconterà in prima persona la sua storia, dall’esperienza nel film premio Oscar di Giuseppe Tornatore alla battaglia contro la retinite pigmentosa, una rara forma di cecità ereditaria da cui è affetto.

Seguirà la visione di “San Vitu Rock” di Fausto Romano, ambientato nel centro della Grecia Salentina, dove sorge una semplice chiesetta seicentesca dedicata a San Vito, al cui interno si custodisce una preistorica pietra forata dal potere magico. A dialogare con il regista Fausto Romano sarà il direttore artistico Luciano Toriello.

Ad accompagnare i giovani nella visione dei due cortometraggi sarà la madrina di Mònde 2023, l’attrice Rosa Diletta Rossi, protagonista della serie tv “Maria Corleone”.

Nel pomeriggio alle 16.30 appuntamento presso la Sala Conferenze della Biblioteca “C. Angelillis” con la Masterclass “Memorie di famiglia – I filmini di famiglia da ricordo privato a patrimonio di tutti”, a cura di Luca Onorati e in collaborazione con l’Archivio MAD.

Alle 17.00 nell’Auditorium Peppino Principe, per la sezione Doc in cammino dedicata alle pellicole su cammini e camminatori, andrà in scena il documentario “Asini dotti di Francesco De Giorgi e Giovanni Iavarone.

Alle 18.30, per la sezione Green Screen dedicata alle tematiche ambientali e alla sostenibilità, è in programma “Il tempo dei giganti” di Lorenzo Conte e Davide Barletti. Alla proiezione seguirà l’incontro con il regista Davide Barletti, moderato da Felice Sblendorio.

La seconda giornata di Mònde si chiuderà con “L’Avamposto”, documentario che rientra nella sezione “Giornate degli Autori EXTRA”, in programma alle 21.00 nell’Auditorium Peppino Principe. Alla proiezione seguirà l’incontro, moderato da Felice Sblendorio, con il regista Edoardo Morabito.

Tutti gli eventi sono gratuiti fino ad esaurimento posti. Per i cammini si è già registrato il sold-outIl programma potrebbe subire variazioni.

Mònde – Festa del Cinema sui Cammini” è un’iniziativa realizzata nell’ambito dell’Apulia Cinefestival Network 2023 con il sostegno di Regione Puglia e Apulia Film Commission, finanziata dall’Unione europea – Next Generation EU nell’ambito del progetto TOCC-Transizione digitale. Realizzata con il contributo di: Comune di Monte Sant’Angelo, La MassarìaADTM. Soggetto ideatore e organizzatore della manifestazione, per la Direzione artistica di Luciano Toriello, è MAD – Memorie Audiovisive della Daunia. La sezione “Giornate degli Autori EXTRA” è realizzata in accordo con le “Giornate degli Autori”. L’evento è realizzato in collaborazione con: Ass. “Archivio MAD”, “Monte Sant’Angelo Francigena”, “MooVeng”.

Da altre categorie