00:00:00
14 Apr

Il nuovo guardiano e il nuovo rettore di San Giovanni Rotondo sono; fr. Rinaldo Totaro e di fr. Aldo Broccato

Di Stefano Campanella

fonte teleradiopadrepio

Con una lettera circolare, datata 16 luglio 2023, il ministro provinciale fr. Francesco Dileo, eletto nel 130° Capitolo ordinario, svoltosi nello scorso mese di febbraio, ha comunicato i nomi del nuovo guardiano e del nuovo rettore del Santuario, da lui scelti insieme ai consiglieri provinciali. Si tratta rispettivamente di fr. Rinaldo Totaro e di fr. Aldo Broccato, entrambi da Sant’Elia a Pianisi, in provincia di Campobasso. 

Il guardiano del Convento dei Frati Minori Cappuccini di San Giovanni Rotondo, fr. Rinaldo Totaro, è nato il 17 agosto 1947, ha indossato il saio il 1° ottobre 1963 ad Alessano, in provincia di Lecce, dove a distanza di un anno ha emesso la professione temporanea. Ha confermato in perpetuo l’adesione ai consigli evangelici il 19 marzo 1971 a Campobasso. Dopo l’ordinazione sacerdotale, ricevuta il 12 marzo 1972 nella nuova chiesa di Santa Maria delle Grazie in San Giovanni Rotondo dall’arcivescovo di Manfredonia, mons. Valentino Vailati, nel 1973 ha iniziato un’esperienza missionaria nella diocesi di Moundou, in Ciad, interrotta dopo quattro anni per motivi di salute, che lo hanno costretto a rientrare in Italia per curarsi. Ha, quindi, dedicato gran parte del suo successivo ministero sacerdotale alle nuove generazioni. Tra gli incarichi più importanti: a San Giovanni Rotondo è stato direttore della Casa di accoglienza “Maria Pyle”, addetto alla pastorale giovanile e, successivamente, vicesegretario provinciale del Servizio di animazione vocazionale; a San Marco la Catola, sempre in provincia di Foggia, ha svolto il compito di direttore della Casa di preghiera e di accoglienza; ha diretto il Seminario serafico a Sant’Elia a Pianisi e a Montefusco, in provincia di Avellino; è stato vicemaestro dei novizi e guardiano nel convento di Morano Calabro, in provincia di Cosenza.

(Fr. Rinaldo Totaro)

Il rettore del Santuario di Santa Maria delle Grazie, fr. Aldo Broccato, è nato il 10 gennaio 1958. Ha vestito l’abito cappuccino il 3 ottobre 1974 a Morcone, in provincia di Benevento, dove, dopo un anno, ha promesso temporaneamente di vivere in castità, obbedienza e senza nulla di proprio, confermando il proposito in perpetuo il 2 ottobre 1981 nella Basilica vaticana di San Pietro. Il 17 luglio 1983 è stato ordinato sacerdote nella chiesa conventuale del suo paese di origine dall’arcivescovo di Campobasso, mons. Pietro Santoro. Ha trascorso cinque anni del suo ministero come missionario in Ciad. Successivamente ha svolto gli incarichi di guardiano del Convento e maestro dei postnovizi a Campobasso, quindi di vicario provinciale, guardiano del Convento di Termoli e responsabile provinciale dell’animazione vocazionale, prima di essere eletto ministro provinciale nel luglio del 2004 e rieletto nel 2007. Durante l’ultimo triennio è stato anche presidente della Conferenza Italiana dei Ministri Provinciali Cappuccini. Al termine de sei anni di provincialato, ha svolto i compiti di guardiano del Convento di Isernia, di parroco a Sant’Elia a Pianisi, di segretario nazionale della Conferenza Italiana Superiori Maggiori, di economo provinciale e di rappresentante legale della Provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio dei frati minori cappuccini. Ha avuto e continua a mantenere l’incarico di vicepostulatore della Causa di beatificazione e canonizzazione del venerabile padre Raffaele da Sant’Elia a Pianisi (al secolo Domenico Petruccelli).

Da altre categorie