00:00:00
14 Apr

Grande spettacolo per il MotoSurf World Championship 2023

Grande spettacolo per il MotoSurf World Championship andato in scena dal 16 al 18 giugno presso la Marina di Rodi Garganico.
Una gara incredibile in un circuito spettacolare costruito all’interno dell’imboccatura del Porto Turistico di Rodi Garganico, a causa delle condizioni meteo instabili, ha permesso al pubblico di assistere da vicino al campionato.
«Nonostante le condizioni marine avverse, con onde abbastanza importanti, grazie all’ausilio della Capitaneria di Porto e al direttore del Porto Turistico di Rodi Garganico, Marino Masiero, siamo riusciti a costruire un circuito all’interno dell’imboccatura del Porto permettendo ai piloti di gareggiare in sicurezza», ha affermato Cristian Stefania, presidente di ASD Surf Boom.
Durante la tre giorni circa 130 atleti e atlete provenienti da tutto il mondo si sono sfidati nelle categorie Men Open, Men Stock, Men Stock R, Women, Juniors girls e boy, Electric Challenge.
Ad aggiudicarsi l’oro nella categoria Men Open – che vede l’utilizzo di tavole modificate – è stato Alex Lukscheider (Repubblica Ceca). La classe Men Stock – che prevede l’utilizzo di tavole standard – è stata vinta da Matej Surkos (Repubblica Ceca)A guidare la classe dedicata alle donne è stata Eliska Matouskova (Repubblica Ceca), che si è qualificata al primo posto. Per la Stock R, che ha visto competere i ragazzi più veloci in vista di passare nella categoria Stock, al primo posto Renzo De Craene (Belgio).
In gara anche i ragazzi dai 14 ai 16 anni nella categoria Juniors maschile e femminile. Per i ragazzi sul podio Fares Ramadhan (Kuwait), per le ragazze al primo posto Zara Kubincova (Slovacchia).
Infine al primo posto nella categoria Electric Challange (con tavole totalmente elettriche e ad impatto zero) Alain Coppens (Belgio). Le classifiche complete del MSWC 2023: https://motosurfworldcup.com/results-2022/?y=2023&e=14335.
 
«È stato un fine settimana grandioso, abbiamo superato tutte le difficoltà dovute ai continui cambiamenti legati al meteo e non vediamo l’ora di fare la prossima gara in Italia nel 2024», ha dichiarato il CEO President di MSWC ed ex pilota di Moto3 Martin Jančálek.
Durante la tre giorni, oltre alle gare, ci sono stati momenti di festashow cooking ed escursioni alla scoperta del Gargano.
«Come Regione Puglia finanziamo eventi sportivi che danno la possibilità a tanti di conoscere in maniera più approfondita il bellissimo territorio della Puglia e, in questo caso, del Gargano. Accanto allo sport c’è un pezzo importante di marketing territoriale, quindi viva lo sport, viva la Puglia», ha sostenuto Raffaele Piemontese, il vicepresidente della Regione Puglia e assessore al Bilancio, Programmazione unitaria e Infrastrutture, che nella giornata di domenica è stato presente alle gare.
Soddisfatto della riuscita dell’evento anche il Sindaco di Rodi Garganico Carmine D’Anelli, che ha dichiarato: «è un appuntamento che registra una partecipazione variegata di atleti che vengono a gareggiare qui da tutto il mondo. L’immagine della nostra città assume un aspetto totalmente diverso e questo ci rende felici».
Grande supporto all’evento è stato dato dal direttore del Porto Turistico di Rodi Garganico Marino Masiero,  che ha dichiarato: «cambiare il circuito ha richiesto un grande lavoro ma ha contribuito a rendere unico l’evento, permettendo al pubblico di vedere da vicino le gare, ai piloti di divertirsi e agli organizzatori del Campionato Mondiale di MotoSurf di assistere ad uno spettacolo che non si era mai visto».
«L’eco della prima edizione del MSWC ha prodotto effetti positivi», ha evidenziato Salvatore Di Matteo, founder di One Eventi che ha aggiunto: «quest’anno è cresciuta la presenza dei piloti e del pubblico, c’è sull’evento anche una grande attenzione dal punto di vista delle partnership aziendali, a dimostrazione che stiamo lavorando nella giusta direzione».
Di fondamentale importanza per la riuscita e la sicurezza della manifestazione sono state le Forze dell’Ordine, la Guardia Costiera della Marina di Rodi Garganico, con il luogotenente Vito Fanelli, e tutti i corpi di pubblica sicurezza.
L’evento sportivo ha sostenuto la campagna di comunicazione “Allènati contro la violenza“, promossa dagli assessorati regionali al Welfare e allo Sport per Tutti, partita lo scorso novembre con l’obiettivo di diffondere un’attività di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Durante la tre giorni è stato presente, all’interno dell’evento, uno spazio dedicato alla fruizione e distribuzione di materiale informativo dei centri antiviolenza pugliesi, con la collaborazione della Cooperativa Sociale Il Filo di Arianna che gestisce il Centro Anti Violenza ambito sociale di Vico del Gargano.
«Crediamo davvero nel connubio sport e sociale», affermano gli organizzatori che, non a caso, hanno scelto per l’immagine di copertina del MotoSurf World Championship 2023 la fotografia di un pilota donna, la pluricampionessa Šacherová Aneta.
Dopo Rodi Garganico il MSWC continuerà con altre tre tappe: in Svezia a Bastad dall’11 al 13 agosto, in Croazia a Zadar dal 6 all’8 ottobre e in Arabia Saudita a Jeddah dall’1 al 3 dicembre.
Il MSWC è stato organizzato da ADS “Surf Boom” in collaborazione con One Eventi, con il patrocinio di Regione PugliaPugliapromozioneFIM Federazione Italiana Motonautica, comune di Rodi Garganico, comune di Cagnano VaranoPorto Turistico Rodi Garganico e Ferrovie del Gargano.
Media partner del MSWC 2023 è stato Il Nautilus.

Da altre categorie