00:00:00
24 Jun

Torremaggiore capitale dell’olio extravergine

Torna a Torremaggiore l’appuntamento con “L’Oro di Puglia e L’Oro di Federico II”, in programma il 5 e 6 maggio 2023, dedicato ai produttori di olio, che rappresenta anche un’occasione imperdibile per tutti gli appassionati e cultori dell’extravergine di oliva.

L’evento è organizzato dal Comune di TorremaggioreOLEA – l’Associazione Nazionale degli Assaggiatori di Olio di Oliva e dal Gal Daunia Rurale 2020, con il supporto di Nodì Noi Coltivatori della Daunia, con la collaborazione del Consorzio Peranzana Alta Daunia, dell’Associazione La Peranzana, dell’Associazione Cuochi di Capitanata e Gargano, di AIS Puglia – Delegazione Foggia e con il supporto organizzativo di One Eventi.

Si tratta di una iniziativa importante per tutta la regione Puglia che, come scrive Guido Pensato ne Il Tavoliere è imbandito, “non è solo il più grande oleificio del mondo, ma è anche un grande laboratorio che ha affinato i livelli qualitativi del prodotto”.

Arriveranno, infatti, da tutte le provincie pugliesi le aziende che concorreranno alla cerimonia di premiazione, in programma sabato 6 maggio alle ore 12 nel Castello Ducale, del 15° Premio Regionale “L’Oro della Puglia” e del 4° Premio Regionale “L’Oro di Federico II”.

Oltre ai premi assegnati secondo le tipologie e categorie previste, i produttori più meritevoli potranno fregiarsi del riconoscimento “Le Gocce d’Oro”, assegnato secondo le tre distinte fasce di merito individuate da OLEA per differenziare il livello qualitativo, sottolineato da 3 Gocce d’Oro come Menzione di Qualità, 4 come Menzione di Merito e 5 come Lode di Eccellenza.

«Abbiamo voluto rinnovare questo appuntamento che vede protagonista l’olio perché crediamo sia un prodotto fortemente rappresentativo del territorio», afferma il sindaco di Torremaggiore Emilio Di Pumpo che aggiunge: «l’evento rappresenta un momento di confronto tra i produttori e ha l’obiettivo di promuovere, soprattutto tra le nuove generazioni, la conoscenza delle proprietà organolettiche e salutistiche dell’olio extravergine di qualità».

Il programma della due giorni prevede non solo le premiazioni, ma anche diversi momenti informativi e ludici.

Si parte venerdì 5 maggio alle 18.30 in piazza dell’Incoronazione con la Fiera del gusto della Daunia Rurale che vedrà l’esposizione e la degustazione di prodotti agroalimentari delle aziende del Gal Daunia Rurale 2020.

Alle 21.00 concerto musicale dei Vega 80, che con il tour “Episode XI” porteranno in scena le musiche e i ricordi degli anni ‘80.

Si continua sabato 6 maggio al Castello Ducale dove alle 10.00 è prevista l’apertura della manifestazione con i saluti ai produttori da parte della autorità. Interverranno l’Assessore Regionale all’agricoltura Donato Pentassuglia, il Sindaco di Torremaggiore Emilio Di Pumpo, la Presidente del Gal Daunia Rurale 2020 Paki Attanasio, la senatrice Gisella Naturale e il presidente dell’associazione Olea Renzo Ceccacci. A moderare i lavori sarà Danila Paradiso.

Seguirà un momento di riflessione sull’Oleoturismo, per esplorare le prospettive future dell’olio come veicolo di turismo in Puglia, con il direttore del Gal Daunia Rurale 2020 Dante De Lallo e con l’autrice della “Legge Salva Olio” Colomba Mongiello.

La mattinata si concluderà con la presentazione dei risultati dei concorsi e l’assegnazione dei premi e dei riconoscimenti “L’Oro della Puglia” e “L’Oro di Federico II”. Non mancherà un momento di confronto tra i produttori.

Nel pomeriggio alle 19.00 appuntamento al Castello Ducale per il Gran Gala “L’Oro nel piatto” con degustazioni culinarie a base di olio, vino e prodotti tipici del territorio, a cura dell’Associazione Cuochi di Capitanata e Gargano, dell’Associazione Italiana Sommelier Puglia e di Olea – Associazione Nazionale degli Assaggiatori di Olio di Oliva.

Allegati:

Condividi

Da altre categorie