00:00:00
01 Dec

Il programma dell’8 e 9 ottobre a Mònde

Un ospite della caratura di Francesco Di Leva, ma anche incontri con i registi, matinée con le scuole, masterclass, cammini e proiezioni caratterizzeranno la terza e la quarta giornata della 5^ edizione di “Mònde – Festa del Cinema sui Cammini” (imperniato quest’anno sul tema del “Ritorno a casa”), in programma dal 6 al 9 ottobre a Monte Sant’Angelo, la Città dei due Siti UNESCO candidata a Capitale italiana della cultura 2025.

La terza giornata di Mònde si aprirà sabato 8 ottobre con il cammino “storico culturale” lungo la Via Francigena nel tratto Ruggiano-Pulsano, tra eremi e pagliai, sotto la guida di Giuseppe Rignanese, archeologo e guida turistica. Il ritrovo per i partecipanti è fissato alle ore 8.30 all’ingresso della Basilica di San Michele Arcangelo, con partenza prevista alle ore 9.00 (con i propri mezzi). Per partecipare è obbligatorio prenotarsi inviando una mail a msafrancigena@gmail.com o un messaggio al numero 3498222869.

Alle 9.30, presso l’Auditorium Peppino Principe, andrà in scena l’appuntamento riservato agli studenti di Monte Sant’Angelo. I giovani spettatori assisteranno alla proiezione di “Come a Micono” di Alessandro Porzio (che presenzierà l’evento), cortometraggio ambientato in un piccolo paese del Sud Italia abitato ormai solo da anziani, dove un sindaco lungimirante ha un’idea per combattere il fenomeno dello spopolamento.

Seguirà l’incontro con Rosa Diletta Rossi, attrice cinematografica, teatrale e televisiva di origine pugliese, protagonista sul piccolo schermo della nota fiction “Nero a metà”.

Entrambi gli appuntamenti, moderati dal direttore artistico di Mònde Luciano Toriello, rientrano nell’anteprima della 4^ edizione della Settimana dell’Educazione e Ponte con il Festival Michael organizzate in collaborazione con l’Assessorato istruzione-cultura-turismo della Città di Monte Sant’Angelo.

Alle 10.00 prenderà il via il cammino naturalistico culturale “La Montagna dei due orizzonti” che prevede un tour guidato in bike ed e-bike fino all’Abbazia di Santa Maria di Pulsano, con la guida di Michele Simone. Grazie alla collaborazione con “MooVeng” sarà possibile noleggiare gratuitamente 10 mountain-bike e 2 e-bike. Gli interessati potranno prenotare la loro bike contattando il numero telefonico 328 955 9567. La partenza è fissata alle ore 10.00 dalla Basilica di San Michele Arcangelo.

Alle 16.30, presso il Centro Studi Micaelici, verrà presentato “Albertine, where are you?” di Maria Guidone. Il cortometraggio, vincitore del premio per la miglior regia alla Settimana Internazionale della Critica a Venezia, è incentrato sul personaggio più controverso della “Recherche du temps perdu”. Alcuni critici hanno visto in Albertine la trasfigurazione letteraria di Alfred Agostinelli, l’autista di Proust, un giovane italiano di cui l’autore fu a lungo perdutamente innamorato. Le pagine del romanzo e il racconto biografico diventano così il pretesto per una storia d’amore contemporanea. La proiezione del corto avverrà alla presenza della regista, che dialogherà con Luciano Toriello.

Sempre nel pomeriggio, alle 17.30, avrà luogo nel Centro Studi Micaelici la masterclass con Francesco Di Leva, tra i più apprezzati interpreti del cinema italiano recente, nonché regista di “MaLaMèNTI”, un corto sperimentale che si interroga sulla sete di potere e che vede al centro del racconto due sanguinari personaggi malavitosi.

Alle 18.00, presso l’Auditorium Peppino Principe, sarà la volta del documentario “Sul sentiero blu” di Gabriele Vacis, che narra dell’emozionante viaggio di un gruppo di giovani autistici sull’antica via Francigena, conclusosi a Roma con l’incontro con Papa Francesco. Un film su un’esperienza eccezionale di cui si parlerà, al termine della proiezione, con il presidente dell’associazione iFun Maurizio Alloggio, che dialogherà con Danila Paradiso.

A seguire ci sarà la presentazione di “Cammini d’Italia – La più grande community sul trekking”, con Davide Nanna.

Alle 20.30, l’Auditorium Peppino Principe ospiterà la proiezione di “Nostalgia” di Mario Martone, lungometraggio italiano in gara agli Oscar 2023 nella categoria “Miglior Film Internazionale”, tratto dall’omonimo romanzo di Ermanno Rea e interpretato da Pierfrancesco Favino, Francesco Di Leva e Tommaso Ragno. Il film mette in scena la storia di Felice, un uomo che dopo quarant’anni di lontananza fa ritorno nel posto in cui è nato, il rione Sanità, nel ventre di Napoli, riscoprendo i luoghi, i codici del quartiere e un passato che lo divora. La serata sarà arricchita dalla conversazione con Francesco Di Leva, moderata da Felice Sblendorio.

La giornata di sabato si chiuderà con il Dopofestival in programma dalle 23.00 in Piazza de’ Galganis.

La giornata di domenica 9 ottobre prenderà il via con il cammino naturalistico culturale per andare alla scoperta de “I giganti della Foresta Umbra”, all’ombra delle vetuste faggete patrimonio Unesco, in compagnia della guida turistica Luisa Arena. Il ritrovo è alle ore 8.00 all’ingresso della Basilica di San Michele Arcangelo, con partenza fissata alle ore 9.00 con i propri mezzi).

Alle 11.00, nell’Auditorium Peppino Principe, ci sarà la replica di “Padre Pio”, l’ultimo lungometraggio di Abel Ferrara. Girato a Monte Sant’Angelo e sul Gargano e ambientato alla fine della Prima Guerra Mondiale, il film racconta in maniera inedita la figura carismatica del frate cappuccino, interpretato dalla star hollywoodiana Shia LaBeoufQui è possibile acquistare il biglietto.

Le proiezioni continueranno nel pomeriggio. Alle 17.15 sarà la volta di “Nicola – Cozze, Kebab & Coca Cola”, alla presenza del regista Antonio Palumbo. Incentrato sul culto di San Nicola, il docufilm vede lo stesso autore mettersi in viaggio sulle orme del mito attraversando tutti i Paesi in cui il santo è venerato, fino ad arrivare negli Stati Uniti, dove è meglio conosciuto come Santa Claus.

Alle 19.15 toccherà invece al regista, sceneggiatore e produttore Alessandro Piva con “Sea Mood”, documentario volto alla riscoperta di alcuni storici borghi marinari della Puglia, uno per provincia: Tremiti, Bisceglie, Mola di Bari, Brindisi, Castro e Taranto.

A chiudere le proiezioni della 5^ edizione di Mònde sarà, alle 20.30, il documentario “Corpo a corpo” di Maria Iovine. L’evento, in collaborazione con le Associazioni sportive e l’Assessorato allo Sport del Comune di Monte Sant’Angelo, vedrà la partecipazione della regista del film. Fresco di candidatura al Globo d’Oro, “Corpo a corpo” è un documentario biografico-sportivo che vede protagonista l’atleta della nazionale paralimpica di Triathlon Veronica Yoko Plebani.

L’ingresso a tutte le altre proiezioni è gratuito, fino ad esaurimento posti.

Fino al 9 ottobre (dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00) sarà possibile visitare la mostra itinerante di Acquedotto Pugliese “La fontana racconta”, allestita negli spazi del MeTA – Museo Etnografico Tancredi a Monte Sant’Angelo.

Durante i 4 giorni di Mònde, dalle ore 17.00 alle 21.00, la Sala Conferenze della Biblioteca “C. Angelillis” ospiterà i mercatini di artigianato locale.

“Mònde – Festa del Cinema sui Cammini” è un’iniziativa di Apulia Cinefestival Network, la rete di festival cinematografici di Apulia Film Commission e Regione Puglia – Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, intervento finanziato con le risorse di bilancio autonomo della Fondazione. Realizzata con il contributo di: Comune di Monte Sant’AngeloFondazione Monti Uniti di Foggia, La MassarìaADTM.

Soggetto ideatore e organizzatore della manifestazione, per la Direzione artistica di Luciano Toriello, è MAD – Memorie Audiovisive della Daunia con Ass. “Archivio – Memorie Audiovisive della Daunia”.

Con il patrocinio di Teatro Pubblico Pugliese.

L’evento è realizzato in collaborazione con: “Monte Sant’Angelo Francigena”, “Tastes from Monte Sant’Angelo”, “MooVeng”. Media partner: Radio NorbaCammini d’ItaliaSentieri Selvaggi.

Tutti gli aggiornamenti e le info sulle precedenti edizioni su http://www.mondefest.it/.

Scarica il press kit di Mònde 2022.

Da altre categorie