00:00:00
05 Oct

FestambienteSud continua a Mattinata

Dopo la ricca e intensa quattro giorni a Monte Sant’Angelo continua il viaggio di FestambienteSud, il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, che dal 28 al 30 luglio 2022 farà tappa a Mattinata. Tre giornate tra musica e spiritualità, alla scoperta di luoghi suggestivi e ricchi di storia.

Si parte giovedì 28 luglio alle 16.30 con “Gargano Sacro, la cultura è in cammino”, progetto sostenuto dalla Fondazione Monti Uniti di Foggia, per andare alla scoperta di Monte Saraceno con l’esperta guida Domenico Sergio Antonacci. Il cammino inizierà da sellino Cavola e si svilupperà su un sentiero panoramico affacciato sul mare, fino a giungere al sito archeologico di Monte Saraceno, scelto come luogo di insediamento e di sepoltura dalla popolazione dei Dauni. La partenza è alle ore 16.15 e alle 17.30 c/o il capolinea bus zona Giorni – arrivo Cavola; il rientro dalla Cavola è alle ore 20.30. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione, i posti sono limitati.

Seguirà, alle 18.30, il concerto “Sacred Mount in Adunanza Mistica” con Juri Camisasca e l’Ensamble Calixtinus, collettivo musicale che sviluppa un suggestivo repertorio di musica antica. Artista poliedrico, nonché amico fraterno e sodale di Franco Battiato, il “sacerdote” del suono Camisasca – che alla fine degli anni Settanta prese i voti per diventare monaco benedettino, ritirandosi a vita monastica per circa undici anni – proporrà un viaggio nella musica, nella spiritualità e nella ricerca interiore in una collaborazione quasi inedita con un gruppo di musicisti che hanno sempre fatto della musica un veicolo dello spirito. “Adunanza Mistica”, infatti, non è un semplice concerto ma un distillato di esperienze, un ritrovo di cercatoripellegrini che si lasciano trasportare dalla purezza delle note spirituali guidati da Camisasca, profeta del silenzio. Un concerto “fatto con i piedi”, poiché i territori toccati dalla musica sono stati realmente camminati da Giovannangelo De Gennaro, fondatore dell’Ensemble Calixtinus. Si verrà trasportati dal Monte Athos alla Grecia dell’Epitaffio di Sicilo, dalle isole Tremiti alla Basilica di San Nicola di Bari, da Istanbul all’Armenia di padre Komitas fino alla montagna sacra del Gargano e oltre, in un susseguirsi di immagini reali e immaginarie in cui a fare realmente da guida sarà la voce del proprio personale compagno di viaggio interiore. Insieme a Camisasca e De Gennaro ci saranno: Michele Lobaccaro (chitarra acustica e basso) autore e leader dei Radiodervish, Nicola Nesta (oud, liuto medievale, coro), Sergio Lella (flauti diritti coro), Francesco di Cristofaro (bansuri, duduk, gaita), Peppe Frana (robab, lauto), Giovanni Astorino (violoncello), Leo Binetti (piano) e Pippo D’Ambrosio (percussioni).

Venerdì 29 luglio alle 15.30 sarà la volta del cammino all’Abbazia della Santissima Trinità sulla terrazza sommitale del Monte Sacro, che con i suoi 874 metri di quota è una delle cime più alte del promontorio del Gargano. All’arrivo i partecipanti saranno accolti dagli interventi di Antonio Latino, che illustrerà la storia dell’Abbazia, e della scrittrice Lucia Tancredi, autrice di una biografia su Ildegarda di Bingen (edita da Città Nuova), che racconterà la vita di Ildegarda e la sua vasta importanza per la cultura del XII secolo. Seguirà il concerto Ensemble Calixtinus Vox Feminae in “Symphonia Harmoniae Celestium Revelationum”, che vedrà l’esecuzione dei carmina scritti da Ildegarda di Bingen, con Giovanna Carone, Antonella De Fano, Serena Fortebraccio, Giusi Magnisi, Giovannangelo de Gennaro (traverso medievale e direzione) e Nicola Nesta (liuto). Al ritorno – che avverrà al crepuscolo, per cui è consigliabile dotarsi di torcia – sarà possibile partecipare alla cena sociale presso l’Agriturismo Monte Sacro (per prenotazioni contattare il numero 333 681 0160). La partenza è alle ore 15.00 c/o il capolinea bus zona Giorni – arrivo inizio sentiero Monte Sacro; il rientro è previsto alle 20.30. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione, i posti sono limitati.

“Gargano Sacro, la cultura è in cammino” è il titolo del forum che si terrà sabato 30 luglio alle ore 19.00 a Palazzo Mantuano. FestambienteSud, insieme alla Fondazione Monti Uniti di Foggia, presenterà il primo itinerario turistico-culturale che attraverserà la “Montagna del Sole” e che affiancherà le azioni del triennio 2022-24 del festival. Un percorso che si sviluppa all’interno di FestambienteSud ma che non si esaurisce con il Festival, anzi diventa un lascito permanente per il territorio. Un cammino culturale da percorrere in tempi diversi e con mezzi diversi – dalla mobilità lenta a quella veloce – che unisce e coinvolge i più importanti siti culturali e naturalistici del Sud del Gargano: dal Museo Grotta Paglicci a Rignano Garganico fino alle faggete vetuste – sito UNESCO della Foresta Umbra – passando per San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Mattinata e Vieste. All’incontro interverranno: Franco Salcuni, direttore di FestambienteSud; Aldo Ligustro, presidente della Fondazione Monti Uniti di Foggia; Michele Bisceglia, sindaco di Mattinata; Paolo Valente, assessore all’industria turistica di Mattinata; Domenico Sergio Antonacci, guida turistica e profiler del turismo dolce; Gianfranco Eugenio Pazienza, Legambiente San Giovanni Rotondo. Modera Valentina Scirpoli.

A chiudere la tappa mattinatese del festival sarà il concerto di Raffaella Carbonelli live, promettente artista pugliese che a FestambienteSud ha presentato il suo primo lavoro discografico “Someone like you”. Edito dalla casa discografica Mr Few e sostenuto da Puglia Sounds, con la direzione artistica di Walter Ricci e la produzione di Mauro Romano, “Someone like you” è anche un omaggio al Gargano perché, accanto a tre brani inediti con testi di Michael Rosen e musiche di Walter Ricci, Carbonelli reinterpreta “Quei giorni insieme a te”, brano di Riz Ortolani presente nella colonna sonora del film “Non si sevizia un paperino” di Lucio Fulci, girato a Monte Sant’Angelo nel 1972, e “La casa in riva al mare” di Lucio Dalla, ispirata dal paesaggio delle Isole Tremiti.

FestambienteSud è promossa da Legambiente e organizzata sotto la direzione del circolo Legambiente FestambienteSud di Monte Sant’Angelo, con il sostegno organizzativo di Legambiente Puglia e di Legambiente lo Sperone di San Giovanni Rotondo.

I media partner sono la RAI e la Nuova Ecologia.

Il partenariato sociale ed economico del festival coinvolge i sei comuni ospitanti di Vieste, Mattinata, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Rignano Garganico e San Marco in Lamis, l’Acquedotto Pugliese, la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, Confindustria Foggia, Federalberghi Foggia, l’associazione Mecenate ’90, la società Vivilitalia, l’IPEOA Enrico Mattei – Vieste.
Gode del patrocinio dell’Ambasciata del Brasile in Italia, del presidente della Regione Puglia e il sostegno dell’assessorato all’Agricoltura per un progetto speciale di FestambienteSud denominato Agri.cultura.

Importanti anche i numerosi soggetti che sponsorizzano il festival e che compongono il partenariato tecnico per i quali rimandiamo ai materiali ufficiali e al sito del festival.

Info: festambientesud.it.

Scarica i video di FestambienteSud a Monte Sant’Angelo.

Da altre categorie