00:00:00
15 May

INTER CAMPIONE D’ITALIA… NAPOLI BEFFATO. RONALDO VOLA

Di Danny Latiano

Si è appena conclusa la 34esima giornata di Serie A, vediamo nel dettaglio le singole partite:

HELLAS VERONA – SPEZIA = 1-1

Dopo un primo tempo equilibrato, i padroni di casa passano in vantaggio nei primi minuti della ripresa con Salcedo. Lo Spezia non smette di crederci e nei minuti finali trova il gol del pareggio con Riccardo Saponara che porta un punto fondamentale in ottica salvezza, facendo rimanere i liguri al quindicesimo posto a pari punti con la Fiorentina. I ragazzi di Juric rimangono a metà classifica.

CROTONE – INTER = 0-2

Dopo un primo tempo a reti bianche, nella ripresa Conte trova il jolly dalla panchina: Christian Eriksen che entra e sblocca il match. Nei minuti finali i nerazzurri raddoppiano con Hakimi. Con il pareggio del Sassuolo contro l’Atalanta, l’Inter si proclama matematicamente campione d’Italia per la diciannovesima volta mentre i calabresi retrocedono in Serie B.

MILAN – BENEVENTO = 2-0

Dopo la batosta dell’Olimpico, i rossoneri tornano a vincere 2-0 contro il Benevento. I ragazzi di Pioli passano in vantaggio nei primi minuti di gioco con Calhanoglu. Nella ripresa Theo Hernandez mette il sigillo sul match. Tre punti preziosi per il Milan che tornano al secondo posto mentre il Benevento esce a testa alta ma rimane al diciottesimo posto a pari punti con Torino e il Cagliari.

LAZIO – GENOA = 4-3

Vittoria importante per la Lazio che batte 4-3 il Genoa. Nel primo tempo i padroni di casa passano in vantaggio con il gol di Correa e il rigore di Ciro Immobile. Nella ripresa, un autogol di Marusic riapre il match ma gli uomini di Inzaghi allungano il risultato con Luis alberto e di nuovo con Correa. Il grifone non si arrende e accorcia le distanze con Scamacca e un minuto dopo con Shomurodov ma non basta per strappare il pareggio. La Lazio si classifica al sesto posto mentre il Genoa al tredicesimo posto.

SASSUOLO – ATALANTA = 1-1

Finisce in parità tra il Sassuolo e l’Atalanta. Nel primo tempo Robin Gosens apre il match, Berardi risponde nella ripresa. Luis Muriel ha l’occasione per portare in vantaggio i bergamaschi ma Consigli li nega la gioia del gol. I ragazzi di De Zerbi si classificano all’ottavo posto mentre la dea si posiziona al secondo posto.

NAPOLI – CAGLIARI = 1-1

Termina in parità tra Napoli e Cagliari. Dopo il gol di Osimhen nel primo tempo, in extremis Nandez sigla la rete del pareggio. I partenopei si posizionano al quinto posto mentre i sardi al diciassettesimo posto. BOLOGNA – FIORENTINA = 3-3 Match ricco di gol tra Bologna e la Fiorentina. La coppia Vignato – Rodrigo fa esplodere il Dall’Ara. L’esterno destro, classe 2000, manda tre volte in porta l’attaccante argentino. Per i toscani non bastano la doppietta di Vlahovic e il gol di Bonaventura. I rossoblu si posizionano al dodicesimo posto mentre i ragazzi di Iachini rimangono al quattordicesimo posto.

UDINESE – JUVENTUS = 1-2

Dopo esser passati in svantaggio con il gol di Molina nel primo tempo, negli ultimi minuti di gioco la Juventus trova l’energie necessarie per pareggiare e chiudere il match con la doppietta di Cristiano Ronaldo. I ragazzi di Pirlo si classificano al terzo posto mentre i padroni di casa rimangono all’undicesimo posto.

SAMPDORIA – ROMA = 2-0

Vittoria importante per la Sampdoria che batte 2-0 la Roma. Sul fine del primo tempo è Adrien Silva che porta avanti i blucerchiati, dopo un errore in disimpegno di Fuzato. Nella ripresa, Jakub Jankto mette il sigillo sul match. Edin Dzeko ha la possibilità di aprire la partita dal dischetto ma Audero ci mette una pezza. Dopo la sconfitta contro il Cagliari, i ragazzi di Fonseca cadono al Ferraris posizionandosi al settimo posto mentre i liguri si classificano al nono posto.

TORINO – PARMA = 1-0

Vittoria importantissima del Torino che conquista tre punti contro il Parma condannando i crociati alla retrocessione in Serie B. Dopo un primo tempo affaticato, nella ripresa i granata passano in vantaggio con Vojvoda accompagnato da un ottimo assist di Ansaldi. Gli uomini di Nicola escono dalle zone bollenti della classifica posizionandosi al quindicesimo posto.

Da altre categorie