00:00:00
08 Mar

ππ‹πŽπ‚π‚πŽ πƒπ„πˆ π‹πˆπ‚π„ππ™πˆπ€πŒπ„ππ“πˆ, ππ‘πŽπ‘πŽπ†π€ 𝐎 π‹πˆππ„π‘πˆ π“π”π“π“πˆ? 𝐋𝐄 πˆπŒππ‘π„π’π„ π€π“π“π„ππƒπŽππŽ

Di AVV. Nicola Morcaldi

Tra le difficili partite che il prossimo Governo Γ¨ chiamato a giocare vi Γ¨ quella difficilissima del blocco dei licenziamenti. In realtΓ , sarebbe piΓΉ opportuno parlare di sblocco, perchΓ¨ ciΓ² che gli viene chiesto Γ¨ gestire l’imminente situazione che seguirΓ  al termine della misura in vigore ormai da un anno e prossima alla scadenza (31 marzo 2021).

Da una parte i sindacati temono per migliaia di lavoratori ed insistono in una proroga del blocco dei licenziamenti con relativi ammortizzatori sociali. Dall’altra parte i datori di lavoro, intenzionati a rivendicare con veemenza il proprio diritto alla libertΓ  di iniziativa economica, diritto costituzionalmente garantito (art. 41 Cost.) Per la vita di ogni impresa, infatti, essenziale Γ¨ l’aspetto che lascia al datore la possibilitΓ  (rectius, il diritto) di organizzare e soprattutto riorganizzare a 360 gradi l’assetto dell’azienda a seconda della esigenze di questa. CiΓ² comporta la possibilitΓ  di incidere anche sull’organico, ad esempio licenziando personale in esubero, ed Γ¨ proprio tale facoltΓ  a costituire il fulcro attorno al quale ruota tutta la questione.

Ebbene, il blocco dei licenziamenti trovava (o meglio trova, in quanto ancora in vigore) la propria giustificazione in una precisa situazione caratterizzata da particolare straordinarietΓ , imprevedibilitΓ  e temporaneitΓ . TemporaneitΓ  in grado di bilanciare gli interessi in gioco e derogare momentaneamente al diritto d’impresa riconosciuto in capo ai datori di lavoro.

Tuttavia ad oggi, in prossimitΓ  della scadenza della misura e se proroga dovesse essere, ciΓ² che gli esperti in materia iniziano a domandarsi Γ¨: a distanza di un anno, quando ormai la situazione covid rientra nella normalitΓ , si puΓ² ancora parlare di eccezionalitΓ  e temporaneitΓ  della misura? Se tali requisiti vengono meno, su cosa si sorregge l’ulteriore prolungamento del blocco dei licenziamenti? Con una proroga della misura, pertanto, si rischierebbe non solo di rimandare ed aggirare il problema anzichΓ© affrontarlo, ma soprattutto e cosa ancor piΓΉ grave, su di essa incomberebbe lo spettro della scure della Corte Costituzionale.

In caso di declaratoria di illegittimitΓ  costituzionale della norma, si correrebbe il serio rischio di vedere vanificato ciΓ² che fino ad oggi Γ¨ stato fatto. L’auspicio, pertanto, Γ¨ che il nuovo Governo si adoperi al fine di superare l’empasse che si sta creando, al fine di evitare il β€œsi salvi chi può” ed il β€œliberi tutti”. Ma soprattutto, ciΓ² che gli si chiede, Γ¨ che vengano prese decisioni tecniche e non squisitamente politiche.

Seguici sui nostri social

Da altre categorie