00:00:00
26 Oct

Il Gargano nella classifica delle spiagge “a misura di bambino”

Diventano 136 le spiagge italiane ‘a misura di bambino’ promosse dai pediatri, con due new entry che fanno della Calabria la prima regione per numero di località premiate con la Bandiera verde 2018.

Anche Rodi Garganico e Vieste rientrano nella classifica, aggiungendosi ad altre rinomate località pugliesi:asano (Brindisi), Gallipoli (Lecce), Ginosa – Marina di Ginosa (Taranto), Marina di Pescoluse (Lecce), Marina di Lizzano (Taranto) Melendugno (Lecce), Ostuni (Brindisi), Otranto (Lecce), Polignano a Mare – Cala Fetente – Cala Ripagnola – Cala San Giovanni (Bari), Porto Cesareo (Lecce)

Le regole per rientrare nella classifica rsono le stesse da anni: acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia per torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare, e nelle vicinanze gelaterie, locali per l’aperitivo e ristoranti per i grandi.

La ricetta dei pediatri per una località di mare ideale i bambini più piccoli prevede: “Sabbia meglio di sassi e rocce, un po’ di spazio fra gli ombrelloni per giocare, acqua che non diventi subito alta in modo che ci si possa immergere in sicurezza”. I pediatri hanno sempre privilegiato le spiagge attrezzate ove ci fosse la presenza degli assistenti di spiaggia, indispensabili per intervenire in caso di emergenza, e questo anche “per la garanzia di pulizia. Utile la presenza anche di un bar che possa rispondere alle varie esigenze dei bambini, per esempio per lo spuntino di metà mattinata, la merenda, oppure anche per scaldare latte o altri pasti per i più piccini”.

 

Seguici sui nostri social

Da altre categorie