00:00:00
23 Sep

A proposito del tempo che scorre…

Avatar
3 Dicembre 2017
3162 Views

di Leonardo Fania

Dobbiamo essere sinceri: il mese di dicembre è un po’ strano. Il tempo scorre frenetico, poi sembra fermarsi e, infine, mai concludersi. Ha un ritmo tutto suo, fa venire la malinconia e nasconde grandi sorprese.

Sant’Agostino è stato un grande “filosofo del tempo” e, nelle sue celebri Confessioni, scrive: “Il tempo non esiste, è solo una dimensione dell’anima”. È un asserzione straordinaria quella del vescovo di Ippona che viene argomentata spiegando il legame tra passato, presente e futuro: “Il passato non esiste in quanto non è più, il futuro non esiste in quanto deve ancora essere, e il presente è solo un istante inesistente di separazione tra passato e futuro”.

Questa “dimensione dell’anima”, che è il tempo, fa riflettere: sembra assolutizzarlo, rendendolo categoria imprescindibile dell’essere umano, ma allo stesso tempo relativizzarlo, “tempus fugit”, goditi la vita e non pensare al tempo che fugge.

Questo a ricordare che dicembre è per tutti mese di bilanci, economici o esistenziali. Ognuno traccia un profilo di ciò che è, che è stato e che sarà: non si scappa! Ma le grandi sorprese dell’ultimo mese dell’anno stanno tutte qua: possiamo essere tutti d’accordo o meno con Agostino; col tempo, prima o poi, bisognerà confrontarsi.

A proposito di tempo, it’s Christmas time! Quest’anno ho notato che c’è stata una “corsa all’addobbo”: parecchi hanno deciso di addobbare l’albero prima del solito, chissà perché. Probabilmente, ho pensato tra me, il Natale continua ad essere sempre più atteso e, con i tempi che corrono, il bisogno di famiglia, di serenità, di gioia, è sempre più motivo di distrazione e di sicurezza.

Per questo abbiamo deciso, assieme agli amici di san giovanni rotondo free, di rendere un po’ più natalizia la nostra pagina Facebook: mi piace pensarla come una vetrina che si “ammira” prima di entrare nel negozio per acquistare qualcosa che interessa.

La nostra vetrina è un ponte tra passato e futuro, con il presente che raccontiamo e viviamo ogni giorno: il nostro colibrì, simbolo di leggerezza e spontaneità con le ali della libertà, è stato “vestito” con un cappello natalizio e la nostra immagine di copertina vuole essere un omaggio alla bella scritta che fino a qualche anno fa, durante il periodo natalizio, illuminava il monte Castellana che sovrasta la nostra città.

Durante questo mese di festività approfondiremo, poi, le varie tradizioni che riempiono le giornate in preparazione al Santo Natale continuando a farle rivivere, anche se solo con le parole e i ricordi.

Passato, presente e futuro: il tempo continua a scorrere, sicut flumen, e ci ricorda che i protagonisti della storia siamo noi, nel bene e nel male.

Buone feste e buona lettura su sangiovannirotondofree.it!

Seguici sui nostri social

Da altre categorie