00:00:00
03 Jul

Il ritorno dell’opera (a metà) al “Giuseppe Verdi” di San Severo

redazione
25 Novembre 2017
1188 Views

Dopo la recente riapertura, confermata dall’arrivo della sua agibilità definitiva, uno dei teatri più grandi, e un tempo più attivi di Capitanata, ritorna, seppur in sordina, ad avere una programmazione quasi completa: dalla prosa all’opera, dalla classica alla musica moderna, con ospiti internazionali.

Il teatro “Giuseppe Verdi” di San Severo si appresta a comiciare questa nuova sfida, considerando il periodo non proprio fiorente dei teatri nazionali e della crisi culturale del Belpaese, con una stagione di tutto rispetto, anche se lontana dagli standard dei cosiddetti “teatri di tradizione”, o di quelli di prima fascia.

Il primo e, forse, unico titolo operistico sarà La Bohème di Giacomo Puccini, una delle opere del maestro lucchese più eseguite al mondo, in scena domenica 3 dicembre.

Una Bohème a metà: sì…. perché, non potendo far fronte a tutte le spese che comporta un vero e proprio allestimento, la produzione ha deciso di effettuare dei tagli allo spartito, omettendo le parti corali impiegate dal compositore nel secondo e terzo atto. Stessa sorte per quanto riguarda l’orchestra, guidata dal M° Benedetto Montebello: l’organico nel golfo mistico è, infatti, ridotto al minimo delle parti (orchestra da camera, con uno strumento per parte).

Lodevole, in ogni caso, l’iniziativa, per portare comunque più gente possibile ad assistere alla magia dell’opera.

Tra gli ospiti della serata, a vestire i panni del musicista Schaunard – dopo il debutto dello scorso anno, nel medesimo ruolo, al Teatro Regio di Torino, per il centoventesimo anniversario della prima torinese – ci sarà il Basso-baritono Matteo D’Apolito, che di rientro dai recenti successi esteri conseguiti al festival irlandese di Wexford, ritorna ad esibirsi in Capitanata, in vista anche del consueto concerto di Capodanno in scena il 1° gennaio al Teatro Umberto Giordano di Foggia e, in replica, proprio al Verdi di San Severo il girno successivo.

Con la speranza, un giorno, di rivedere una vera e propria stagione, che assecondi l’interesse di più generazioni e di un pubblico più vasto, vi invitiamo ad andare sempre e comunque al Teatro…. potreste rimanerne affascinati.

Per info e prenotazioni: 3486628775

amicimusicasansevero@tiscali.it

Seguici sui nostri social

Da altre categorie