00:00:00
19 Jul

Christian Pio e Massimiliano Nese, due enfant prodige per la Rassegna InConcerto

A San Marco in Lamis il concerto dei musicisti prodigio chiudono la prima parte della manifestazione artistica  

Venerdì 28 giugno andrà in scena il concerto di chiusura della prima parte della Rassegna Musicale InConcerto. Una Rassegna che fino ad ora ha raccolto il grande consenso di un pubblico sempre presente ed entusiasta e che si appresta, per questa occasione, ad esportare il proprio estro artistico nella vicina cittadina di San Marco In Lamis.

Come precedentemente annunciato la XX edizione della manifestazione sarebbe stata itinerante, permettendo così al pubblico di far conoscere quelli che sono i luoghi più belli e suggestivi del nostro territorio.

Ad avere pertanto l’onore di ospitare il quinto appuntamento in programma sarà il Teatro del Giannone di San Marco in Lamis, il cui palcoscenico sarà calcato da due autentici enfant prodige della musica classica: Christian Pio Nese al flauto e ottavino e Massimiliano Nese al trombone, accompagnati da Francesco Ricci al pianoforte. I tre talenti eseguiranno il programma “L’elefante e la Zanzara”.

Quel che ci tengo a dire è che gli ospiti del concerto di venerdì sera pur essendo di fatto giovanissimi, hanno intrinseca una musicalità molto matura, potendo già vantare una carriera di altissimo prestigio” spiega il M. Luciano Pompilio. “Il duo Nese ha avuto l’onore di esibirsi in quelli che sono luoghi sacri della musica, posti dove qualsiasi concertista sognerebbe di esibirsi, per citarne solo qualcuno spicca il nome della la Carnegie Hall di New York, della Sala Santa Cecilia dell’auditorium Parco della Musica Ennio Morricone o della Konzerthaus di Berlino e Palazzo Kammerzowky di San Pietroburgo.

E ancora, Massimiliano Nese è stato scelto come primo trombone dell’orchestra di Santa Cecilia che si è esibita per il G7”.

Di fatti sia Christian Pio che Massimiliano Nese si sono avvicinati al mondo della musica da piccolissimi imponendosi sulla scena nazionale già all’età di 5-6 anni, conseguendo importanti e prestigiosi premi sia da solisti che in duo. Possiamo a pieno titolo definirli dei musicisti prodigio soprattutto per gli strumenti da loro suonati, trombone e ottavino, che non hanno avuto precedenti fino ad ora in quanto mai suonati da bambini a questi livelli.

Un duo virtuoso che mostrerà al pubblico tutto il proprio talento proponendo brani di difficile esecuzione, come le Variazioni sul Carnevale di Venezia di N. Paganini per ottavino e pianoforte o l’Intermezzo comico “L’elefante e la zanzara” per ottavino, trombone e pianoforte di H. Kling. Fino a cimentarsi ne la Tarantella Spontanea composta da Giuseppe Nese.

Entrambi nella serata di venerdì saranno affiancati al pianoforte da Francesco Ricci, classe 2003, ad oggi allievo effettivo del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, anch’egli già detentore di una carriera musicale che vanta esibizioni a livello nazionale e internazionale come il concerto tenuto nella prestigiosa sala Liszt dell’Accademia di Ungheria. A soli vent’anni è stato definito “un talento con una maturità interpretativa e una maestria tecnica che indubbiamente lo destinerà ad una carriera luminosa degna dei grandi artisti”.

Quella di venerdì sarà quindi un’occasione unica per poter ascoltare della musica straordinaria eseguita da altrettanti talentuosi artisti, il tutto circondati da una bellissima location ricca già di per sé di cultura come quella che offre il Teatro Giannone.

Appuntamento venerdì 28 giugno alle ore 20:00 presso il Teatro del Giannone a San Marco in Lamis.

Per informazioni

info@duocaputopompilio.com – www.duocaputopompilio.com/rassegna-in-concerto

L’ingresso ai concerti è consentito esibendo il tesseramento all’intera stagione concertistica o con contributo associativo per singolo evento. Ingresso libero per ragazzi fino ai 14 anni.

Da altre categorie