00:00:00
16 Jun

A SAN GIOVANNI ROTONDO IL 1° TROFEO NAZIONALE DI PIZZA ETICA

L’etica e l’ecosostenibilità del cibo che mangiamo sono argomenti molto dibattuti da diverso tempo, ormai. La necessità di moderare l’impatto ambientale del nostro stile di vita, ha fatto nascere in tanti la consapevolezza di un’alimentazione “etica ed ecosostenibile” che si è trasformata in veri e propri “credo”, includendo, nel proprio stile di vita, valori ambientali, salutari ed economici.

Le scelte alimentari sono diventate sempre più consapevoli, orientando anche l’industria alimentare verso una produzione sostenibile dal pianeta e salutare per i consumatori. Discorso difficile da trasmettere, in un tempo in cui la sfrenata corsa al consumismo e la rincorsa al denaro, la fanno da padroni, a totale discapito della salute umana, di quella del pianeta e nell’assoluta mancanza di rispetto per il lavoro di allevatori e coltivatori.

Una domanda sorge spontanea? Uno dei piatti più discusso ed amato al mondo, la Pizza, è davvero un prodotto sano ed ecosostenibile? Partendo dalla materia prima, la farina, siamo sicuri che rispetti l’etica e che sia un prodotto buono e sano per il nostro organismo? Questa la sfida lanciata dall’organizzatore della 1a edizione del Trofeo Nazionale di Pizza Etica che si svolgerà il 5 marzo prossimo a San Giovanni Rotondo FG.

IL MANIFESTO

Il Trofeo è dedicato a tutti i professionisti dell’arte bianca che vedono nella pizza, non solo un’espressione artistica e prestazionale, ma riconoscono in essa il valore fondamentale del cibo autentico, sano, genuino e consapevole. Questi sono i valori fondamentali cui Raffaele Piano, imprenditore pugliese, titolare dell’azienda Agricola Piano ed organizzatore dell’evento, ha improntato tutta la sua produzione, definendosi lui stesso un visionario. La sua mission è, da sempre, fornire cibo autentico e nutriente, riuscendo a controllare ogni fase del processo produttivo, dalla coltivazione alla vendita, realizzando una filiera corta certificata e pluripremiati prodotti. 

Con il patrocinio di Slow food Puglia e la condotta Slow food di Manfredonia, con i quali Agricola Piano ed i suoi partner  condividono l’impegno per un’agricoltura sostenibile e di qualità, il trofeo ha l’ambiziosa finalità di sensibilizzare i professionisti del settore sulla cruciale importanza delle materie prime etiche nella preparazione delle pizze, nutrendo il consumatore in maniera sana, a cominciare dalla farina, supportando gli agricoltori e gli allevatori che ogni giorno si impegnano nella preservazione del territorio e della biodiversità. A supporto dell’iniziativa, il Presidente di Slow food Puglia,  Dott. Marcello Longo, sarà presente all’evento in veste di giudice di gara.

Tanti i produttori etici che hanno risposto presente all’invito e che esporranno i loro prodotti; un’occasione unica per i concorrenti, che avranno l’opportunità di ascoltare racconti di saperi e sapori unici e, per i più audaci, di poter utilizzare questi prodotti per creare, al momento,  pizze straordinarie ed inedite da presentare alla giuria. L’evento è aperto al pubblico.

LA GIURIA

Un buon concorso lo fa una buona giuria. Alla prima edizione di questo trofeo fuori dal comune e che farà parlare di sé, saranno Chef Stellati, Executive Chef, Critici Enogastronomici e figure di spicco del mondo ho.re.ca. ad emettere il loro giudizio sugli impasti e le ricette proposte dai concorrenti. 

La presidenza della giuria sarà affidata al Maestro Pizzaiolo napoletano Salvatore Salvo, co-fondatore, insieme al fratello Francesco, delle Pizzerie Salvo di San Giorgio a Cremano NA e Napoli Riviera di Chiaia. Il maestro, oggi, è una voce autorevole e moderna della pizza napoletana contemporanea, fedele alle origini ma audace nella ricerca di nuovi sapori e nell’utilizzo di materie prime di grande qualità. I candidati avranno la grande opportunità di poter profittare dei suoi preziosi consigli. 

Altro personaggio di spicco che ha risposto presente all’ evento e farà parte della giuria di qualità è lo Chef Domenico Cilenti, 1 Stella Michelin, executive e patron del ristorante “Porta di bassoa Peschici FG. I suoi valori etici, fatti di gusti autentici e sani, nascono nella cucina dell’agriturismo dei suoi genitori, con i frutti dell’orto e la pasta fatta in casa. Studi approfonditi sulle tecniche ed esperienze all’estero, hanno permesso allo chef un nuovo sguardo sulle bellezze e le potenzialità del territorio pugliese: i suoi menù degustazione interpretano, in modo contemporaneo, la Puglia ed il Mediterraneo, dando nuova vita a prodotti semplici quali il pesce povero, le verdure spontanee e l’olio evo. Un connubio tra mare e terra che racconta la fatica dei contadini e l’attesa dei pescatori, materie prime trasformate in veri capolavori di piatti dalla cromaticità vivace e golosa che gli hanno valso i più ambiti riconoscimenti.

A coordinare l’evento, un volto noto nel mondo dell’arte bianca e della cucina, la Personal Chef Angela D’Esposito, event planner, formatrice e consulente F&B, autrice per la testata giornalistica foodmakers.it, già giudice di gara nei più importanti campionati di cucina e pizza, nazionali ed internazionali, vincitrice del premio 5* Stelle d’Oro della cucina italiana  AIC (associazione italiana cuochi) per gli anni 2022 e 2023.

LA LOCATION

L’evento si svolgerà nella splendida cornice della Tenuta Chianchito, un luogo pieno di storia, completamente immerso nelle verdi pendici del Parco Nazionale del Gargano, a pochi minuti dal luogo culto di San Pio da Pietrelcina. Un agriturismo a conduzione familiare, in cui i F.lli Di Maggio, Massimo ai fornelli e Giuseppe in pizzeria, brillantemente proseguono il lavoro iniziato dal papà Michele. Nel corso degli anni, la Tenuta è diventata un punto di riferimento della buona cucina, del relax e dell’ospitalità. Il ristorante propone una cucina bio realizzata con ortaggi e frutta del proprio orto e pizza cotta al forno a legna, realizzata con farina bio e lievito madre vivo.

LE CATEGORIE IN GARA

Tre le categorie a cui poter partecipare: 

Pizza Classica a km0

Pizza Contemporanea a km0

Focaccia Pugliese a km0 

con l’obbligo di utilizzare ingredienti prodotti in modo etico, a filiera corta controllata, a km0 e biologici. Saranno premiati i primi tre classificati di ogni categoria. I premi saranno messi a disposizione dall’organizzatore e/o dagli sponsor dell’evento.

Partecipare, e perchè no, vincere questo trofeo, metterà una solida impronta alla qualità del prodotto proposto, sia a livello nazionale che  internazionale, quale una pizza buona, sana e consapevole. Se l’etica è il vostro quotidiano, amici pizzaioli e panificatori, questo è l’evento da non mancare. 

Credit photos: Angela D’Esposito©, Salvatore Salvo©, Agricola Piano©, Tenuta Chianchito©, Slowfood©, Domenico Cilenti©

https://www.instagram.com/trofeonazionalepizzaetica2024/?hl=it

https://www.facebook.com/trofeonazionaledipizzaetica2024

Info & Iscrizioni qui

email: chefangelina@libero.it

TROFEO NAZIONALE DI PIZZA ETICA 1a EDIZIONE

5 marzo 2024 ore 9h30 

Tenuta Chianchito

SP45bis km 11+550

San Giovanni Rotondo FG

Per pernottamento:

HOTEL HOUSE GARGANO

Viale Cappuccini, 127

71013 San Giovanni Rotondo FG

Tel. 3283641384

 

Da altre categorie