00:00:00
24 Jun

“Modalità alternative di gestione dei beni pubblici del patrimonio culturale”

Riprendono le attività di “Patrimoni Generativi”, il progetto partecipativo ideato dall’APS Cinque Porte Storiche Città di Lucera e finanziato dal bando “Puglia Capitale Sociale 3.0”. Martedì 12 settembre alle ore 18.30 nella sede dell’A.P.S. Cinque Porte Storiche (piazza Duomo 2) a Lucera si terrà il 1° Forum cittadino dal titolo “Modalità alternative di gestione dei beni pubblici e del patrimonio culturale”. L’incontro è aperto a tutti i portatori di interesse del settore culturale e turistico della città di Lucera, nonché al mondo dell’associazionismo locale, e sarà l’occasione per avviare un confronto tra i cittadini sull’opportunità di individuare più efficaci ed efficienti modelli gestionali dei beni culturali e monumentali della città.

Interverranno Rosa Barone, assessora al Welfare della Regione Puglia; Pasquale Favia, ordinario di Archeologia cristiana e medioevale all’Università degli Studi di Foggia; Gianni Finizio, referente di “Patrimoni Generativi” e presidente dell’APS Cinque Porte Storiche Città di Lucera; Gerardo Fascia, project manager di “Patrimoni Generativi” e presidente di Confcooperative Cultura Turismo e Sport Puglia; Pasquale Gatta, co-coordinatore della candidatura di Lucera a Capitale italiana della cultura con Fondazione LINKS. Modera Danila Paradiso, giornalista.

«Patrimoni Generativi nasce con l’obiettivo di coinvolgere la cittadinanza chiamandola a riappropriarsi del patrimonio immateriale storico e culturale della città di Lucera per generare “Capitale Sociale”, inteso come senso di appartenenza, identificazione e acquisizione della consapevolezza delle proprie radici, valorizzazione delle risorse culturali e storiche, produzione di “economia” legata alla cultura e al turismo», afferma Gianni Finizio, referente di “Patrimoni Generativi” e presidente dell’APS Cinque Porte Storiche Città di Lucera.

L’APS Cinque Porte Storiche ha creato una rete che in maniera trasversale rende partecipe tutta la comunità cittadina. Partner del progetto “Patrimoni generativi” sono il Comune di Lucera, le Aps storiche Porta Albana, Porta Foggia, Porta Troia, Porta San Giacomo e Porta San Severo, gli Istituti comprensivi “Manzoni Radice”, Bozzini Fasani” e “Tommasone Alighieri”, l’OdV Famiglia Murialdo, l’Impresa sociale Murialdomani, l’Associazione SPQL – gruppo storico di Lucera, Gens Capitanatae, Archeoclub Lucera e Università degli Studi di Foggia.

L’incontro è aperto alla città e ad ingresso libero.

Da altre categorie