00:00:00
26 Feb

Parte il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche all’Università degli Studi di Foggia

Parte ufficialmente a Foggia il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche (Classe: LM/SNT1). Lo annunciano il direttore del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’UniFG Gaetano Serviddio, il presidente del CDLM Tommaso Cassano, e il consulente MUR e docente dell’Università di Bologna Angelo Mastrillo.

Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche (LM/SNT1), che partirà a Foggia durante il prossimo autunno (dopo la preselezione nazionale del 28 settembre 2023, così come stabilito dal DM del MUR n. 984/2023) si propone di formare professionisti in grado di operare in modo autonomo e responsabile nel campo della salute, con un’attenzione particolare alla promozione della salute e alla prevenzione della malattia.
Il corso, destinato a 50 professionisti sanitari (infermiere, ostetrica/o, infermiere pediatrico) si articola in due anni e prevede l’acquisizione di 120 crediti formativi universitari.

I profili culturali e professionali del corso sono i seguenti:

• Profilo culturale: il laureato magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche deve avere una solida base culturale in ambito biomedico, sociale, giuridico ed economico. Deve inoltre essere in grado di applicare le conoscenze acquisite in ambito clinico, gestionale e di ricerca.

• Profilo professionale: il laureato magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche deve essere in grado di:

  • pianificare, attuare e valutare interventi assistenziali infermieristici in autonomia e in collaborazione con altri professionisti sanitari;
  • promuovere la salute e la prevenzione della malattia;
  • gestire il processo assistenziale in ambito clinico, gestionale e di ricerca;
  • comunicare in modo efficace con i pazienti, i familiari e gli altri professionisti sanitari;
  • lavorare in team;
  • aggiornare le proprie conoscenze e competenze in ambito scientifico e tecnologico.

L’architettura del corso è la seguente:

• Primo anno: il primo anno del corso è dedicato all’acquisizione di conoscenze di base in ambito biomedico, sociale, giuridico ed economico. Vengono inoltre affrontati temi relativi alla professione infermieristica, quali la pianificazione, l’attuazione e la valutazione degli interventi assistenziali, la promozione della salute e la prevenzione della malattia, la gestione del processo assistenziale e la comunicazione.

• Secondo anno: il secondo anno del corso è dedicato all’approfondimento di tematiche specifiche in ambito infermieristico, quali la gestione clinica, la ricerca e la didattica. Vengono inoltre affrontati temi relativi alla professione infermieristica, quali la leadership, l’etica e la bioetica.

Il corso di laurea magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche offre una serie di sbocchi occupazionali, tra cui:

• Dirigente sanitario nelle strutture sanitarie;
• Coordinatore di Dipartimenti o strutture;
• Insegnante universitario;
• Formatore permanente;
• Ricercatore presso istituzioni pubbliche o private;
• Funzionario nella gestione dei processi assistenziali nelle Strutture Sanitarie.

Il corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche è un percorso formativo di alta qualità che offre ai laureati una serie di competenze e conoscenze che li rendono protagonisti nel mondo del lavoro.

Ed ecco le dichiarazioni di Cassano, Serviddio e Mastrillo.

Serviddio: “L’esigenza dell’attivazione di un corso magistrale nella classe LM/SNT1 è emersa più volte nel corso degli ultimi anni negli incontri tra le associazioni professionali e i presidenti dei corsi triennali della classe attivi presso la nostra Università e completa l’offerta formativa della classe già presente nei Dipartimenti di Area Medica con il Corso di Studi in Infermieristica nell’ambito delle 5 sedi di formazione. La proposta di attivazione di una laurea Magistrale nella classe LM/SNT1 è pienamente coerente con la programmazione strategica dei Dipartimenti di Area Medica. La prospettiva futura è quella di attivare un corso di Dottorato di Ricerca in Scienze Infermieristiche, che consentirà a coloro che avranno conseguito la laurea magistrale di accedere al terzo e massimo grado di istruzione universitaria”.

Cassano: “Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche (CdLM-SIO) è un percorso avanzato che si propone di sviluppare competenze per un approccio sistemico e integrato ai problemi manageriali, gestionali, formativi, clinici e di ricerca, contestualizzati all’ambito professionale e disciplinare delle Scienze Infermieristiche, Pediatriche ed Ostetriche. È un Corso di Laurea che nasce per soddisfare le tantissime richieste che ci sono pervenute sia dai nostri studenti, che frequentano il Corso di Studi in Infermieristica, che dai tanti professionisti-infermieri che già operano nelle nostre Strutture Sanitarie sia pubbliche che private/convenzionate. Nella progettazione del CdLM siamo stati molto attenti a quelli che sono gli standard della formazione di secondo livello degli altri Atenei italiani ed abbiamo recepito i preziosi input che ci sono arrivati dalla Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente Prof.ssa Alvisa Palese). Sono sicuro che questo nuovo corso di laurea risponderà alle esigenze di formazione dei nostri professionisti della salute e contribuirà a promuovere la formazione infermieristica sul nostro territorio”.

Mastrillo: “Con questa iniziativa l’Università di Foggia ha coperto una lacuna formativa che darà ampie possibilità per i Laureati locali. È noto che sono davvero tanti i Laureati in Infermieristica che una volta conclusi gli studi a Foggia sono costretti a spostarsi in altre Università limitrofe come Bari, Chieti e Campobasso. La Regione Puglia

Da altre categorie