00:00:00
14 Apr

Voce a don Tonino Bello a 30 anni dalla sua morte

Per i trent’anni dalla morte del vescovo di Molfetta, la Pro Civitate Christiana invita a videoregistrare la lettura dei testi di don Tonino Bello. Audio e video saranno postati su Facebook Don Tonino Bello è morto il 20 aprile 1993 a 58 anni Il 20 aprile ricorre il 30° anniversario della morte di monsignor Antonio, ma per tutti “don Tonino”, Bello. Tra le iniziative lanciate nell’occasione spicca per originalità, quella della Pro Civitate Christiana.

Per ricordare il compianto pastore definito «fedele e sincero nostro compagno di strada», la Cittadella di Assisi propone sulla sua pagina Facebook, “Parole vive – 24 ore con don Tonino”. Si tratta «semplicemente di videoregistrare la lettura ad alta voce di un testo tratto da scritti, discorsi, interventi di don Tonino (max 2 minuti) senza aggiunte, commenti e note personali e inviarlo via email all’indirizzo: comunicazione@cittadella.org». Questi contributi verranno postati a partire dalla mezzanotte del 20 aprile fino alla mezzanotte successiva. «È – spiegano i promotori – un tributo, un ricordo, un impegno che risvegli anche in noi la profezia del grembiule della nonviolenza, della giustizia e della fede». Nato ad Alessano (Lecce) il 18 marzo 1935, monsignor Bello è stato vescovo di Molfetta, Giovinazzo-Terlizzi e quindi di Ruvo diventando poi il primo pastore della diocesi unita: Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi. Presidente di Pax Christi dal 1985 è morto il 20 aprile 1993. Il 25 novembre 2021 è stato dichiarato venerabile.

Da altre categorie