00:00:00
15 Apr

Donato Cassano, poeta di San Giovanni Rotondo è stato ospite della rassegna un libro un incontro andata in onda su Rai3

Donato Cassano, poeta e medico di San Giovanni Rotondo, è autore di “La Puglia in 17 sillabe”, pubblicato da Edizioni della Sera. Una raccolta di haiku, tipici versi giapponesi, dedicati a oltre cento paesi pugliesi e tutti tradotti in inglese, a beneficio di turisti e lettori stranieri. È stato ospite della rassegna Un libro un incontro andata in onda su Rai3. Di seguito l’intervista completa.

-La scelta di sole 17 sillabe per raccontare i luoghi di Puglia dimostra che la bellezza ha bisogno di poche parole per essere celebrata?
Sì, la bellezza ha bisogno di poco per essere celebrata e l’haiku con la sua semplicità e immediatezza ci rivela la bellezza che si nasconde nelle piccole cose, la meraviglia del quotidiano, ma anche il senso di nostalgia e malinconia insito nella natura umana, la compiutezza dell’imperfezione, il mistero profondo dell’esistenza.

– Il ricorso all’haiku, tipico componimento giapponese, e la traduzione in inglese, abbinati a termini pugliesi confermano il fascino glocal della Puglia?
Negli ultimi anni c’è stata una riscoperta della nostra terra. Ma la Puglia non è solo mare cristallino e buon cibo. La Puglia è storia, mistero, fascino, folklore, regalità. Tutto concorre a renderla unica.

– Bari la associ all’immagine di “mandorle cadute nello zucchero”. Sembra un haiku perfetto per i dolci natalizi …                                                                                                                             
Questo è il segreto dell’haiku. Attraverso il potere delle parole è possibile ricreare una sensazione, un gusto, un sapore che ci fa immaginare o rivivere una esperienza passata. In questo caso, un dolcissimo ricordo …

– La Puglia non ha mai avuto una grande tradizione poetica di livello nazionale. È giusto il tempo di “cantarne” la bellezza e non solo di ammirarla e visitarla?                                         Credo che l’incontro con l’arte sia sempre stimolo ad una trasformazione personale. Ed in questo caso anche la poesia sa accompagnarci in un viaggio intimo, sensoriale ed emozionale, nelle meraviglie e suggestioni che la nostra terra sa offrire.

Zolle assetate                                                                                                                                                 il frutto della terra                                                                                                                                                  dal sangue del santo  

-Il santo ha lasciato non solo frutti in cielo ma anche frutti in terra, come quelli da te citati nell’ haiku su San Giovanni Rotondo?                                                                                           L’eredità che ci ha lasciati, spirituale e morale ma anche umana e concreta è immensa. Ci basti pensare all’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza e a tutte le opere di carità svolte ogni giorno nel suo nome.



(Servizio Tgr3 a cura di Gianluca Veneziani)

“La Puglia è donna. E’ amante che incanta e seduce i suoi ospiti con la sua grazia e la sua bellezza. Risplende nel candido corpo di pietra bianca, si veste della luce dorata del grano e si adagia nelle onde smeraldo del suo talamo.                                                                                         È madre amorevole e premurosa che con la forza di ulivo e la tenacia della vite cresce i suoi figli. La Puglia è canto e silenzio, roccia e mare, mistero e folklore, regalità e miseria, speranza e sconforto.                                                                                                                                                È un destino di contraddizioni il nostro essere pugliesi, plasmati dalla luce e dal vento siamo vele destinate a salpare per mari ignoti alla ricerca di un porto futuro.                                              Qualcuno dice che la Puglia sia anche uno stato d’animo. Probabilmente è la gioia fresca e dolce di ritornare che inebria della sua luce e del suo cielo”

Donato Cassano

Il libro è disponibile sulle principali piattaforme di acquisto online e presso l’Edicola Sant’Onofrio a San Giovanni Rotondo

Da altre categorie