00:00:00
23 Feb

Candela, riapre la casa di Babbo Natale: il museo del giocattolo, i mercatini e i presepi

Sta per partire l’edizione 2022 di “Candela, il Paese del Natale”, il format di eventi natalizi che da diversi anni, ormai, porta, nel comune dauno, migliaia di visitatori provenienti non solo dal resto della provincia e della regione, ma anche da Campania, Basilicata, Molise e Calabria.
PALAZZO RIPANDELLI. Si parte il 26 novembre con l’apertura della suggestiva Casa di Babbo Natale, incastonata, insieme al Museo del Giocattolo, nei tre piani del seicentesco Palazzo Ripandelli, e l’inizio di tutte le attività previste nel programma a cura della Pro Loco e dell’Aps Candela Promozione con il sostegno dell’Amministrazione Comunale.
I MERCATINI. Dopo aver incontrato Babbo Natale, i visitatori avranno la possibilità di fare shopping natalizio tra gli stand dei Mercatini di Natale, di passeggiare tra i suggestivi vicoli della via del Natale, di ammirare la piazzetta del Presepe e le luci d’autore, di visitare la mostra d’arte presepiale a cura dell’Aiap (Associazione Italiana Amici del Presepe) Candela – Sant’Agata di Puglia. Non mancheranno, poi, i tradizionali appuntamenti con il falò dell’Immacolata, il 7 dicembre, e con il volo della Befana, il 6 gennaio, per il gran finale del ricco mese di eventi: tutti con il naso all’insù per vedere la vecchina più amata da grandi e piccini scendere dal campanile della Chiesa Madre.
IL SINDACO. “Anche quest’anno Candela è pronta per regalare un’esperienza davvero unica ai tanti turisti che sceglieranno di trascorrere del tempo nel nostro caratteristico borgo” ha commentato il Sindaco di Candela, Nicola Gatta. “Candela, il Paese del Natale è un evento cresciuto nel tempo e che in pochi anni è riuscito a far registrare numeri considerevoli. Abbiamo dimostrato che Candela ha tutte le caratteristiche per essere una importante meta turistica durante le festività natalizie. Del resto le bellezze del nostro borgo, dai Palazzi storici ai suggestivi vicoli del centro storico, permettono di ricreare un’atmosfera natalizia tra le più incantevoli. L’organizzazione di questo evento, inoltre, – ha concluso il primo cittadino – ci ha permesso di destagionalizzare i flussi turistici, fino a qualche anno fa relegati al solo mese di agosto, in occasione delle manifestazioni del Candelaestate”.

FONTE https://www.foggiacittaaperta.it

Da altre categorie