00:00:00
06 Feb

Bilancio per la due giorni di Puliamo il Mondo a San Giovanni Rotondo

Nei giorni 1 e 2 ottobre 2022 si è svolta la trentesima edizione di Puliamo il Mondo. La due giornate sono state organizzate da Legambiente Circolo lo Sperone, con il  patrocinio del comune di San Giovanni Rotondo, e hanno visto la partecipazione di numerosa di associazioni, istituti comprensivi e scuole superiori.  Una mobilitazione straordinaria,un’iniziativa che ha il compito di educare i giovani al volontariato e al rispetto dell’ambiente, per farsi portatori di questi valori e diventare futuri cittadini attivi, rispettosi della Terra.

Sono numerose le problematiche riscontrate nella città di San Giovanni Rotondo, in modo particolare nei pressi del Santuario di San Pio,  Poliambulatorio e i parcheggi circostanti. Questi luoghi sono, purtroppo, inondati di rifiuti di ogni genere causati dalla carenza di contenitori per la raccolta e la mancanza di vigilanza.  Nel centro storico non ci sono cestini per la raccolta differenziata dei rifiuti, soprattutto si rende necessaria una apposita campagna contro i mozziconi di sigaretta, per l’uso dei posaceneri.  È urgente e necessaria una apposita campagna per denunciare la mancanza di attenzione da parte dei padroni dei cani nel raccogliere le feci dei propri animali e aumentare la disposizione di adeguati contenitori per raccogliere tali rifiuti. A questo, sempre nel centro storico, si aggiunge il problema dell’abbandono dei sacchetti domestici, scarseggiano gli adeguati controlli. Abbiamo riscontrato un abbandono di rifiuti speciali: pneumatici delle auto, olio delle auto. Queste frutto di manutenzioni dei veicoli “fai da te”, favorite dall’acquisto in internet, ricordiamo che questi rifiuti vanno smaltiti in centri specializzati e si possono conferire al Centro comunale di raccolta rifiuti in modo gratuito, va quindi avviata una capillare informazione a riguardo. Resta ancora un problema la rimozione e lo smaltimento corretto dell’eternit.

Per chiarire i vari problemi riscontrati dall’associazione riportiamo i dati della raccolta dei rifiuti compiuto dagli studenti e studentesse delle varie scuole che hanno partecipato alla giornata e le varie associazioni.

Sono stati raccolti più di 15 pneumatici; 15 Kg di batterie; 100Kg ingombranti, soprattutto televisori e 2 frigoriferi; 50Kg di plastica; 150 Kg di vetro e 1500 Kg d’indifferenziato. I rifiuti appena citati sono stati raccolti nelle zone del Santuario di San Pio, centro storico, zona Stadio Massa, nelle periferie della città e in aree boschive in area Parco Nazionale del Gargano.

Alle giornate del 1 e 2 ottobre 2022 hanno partecipato: 450 alunni e alunne con l’accompagnamento dei rispettivi insegnanti delle scuole primarie; 120 alunni e alunne con i rispettivi insegnanti della scuola secondaria di I dell’“Istituto Comprensivo De Bonis” e 150 alunni e alunne con i rispettivi insegnanti della scuola secondaria II grado “ITIS”. 300 volontari e personale del Servizio Nazionale della Protezione civile.

Legambiente chiede all’amministrazione comunale di aprire un tavolo di confronto per parlare del futuro capitolato d’appalto, ponendo l’accento su quei punti sopra evidenziati e trovare insieme le dovute soluzioni.

Si ringrazia per la buona riuscita della manifestazione: l’Amministrazione Comunale; i Frati Cappuccini del Convento di Santa Maria delle Grazie; i parroci;la Polizia Municipale; Legambiente Puglia; Ecotyre; Tekra; Lombardi s.r.l. Sottostelle s.r.l.; Garganowunderland;

Orizzonte; BodyShape; Comunità Laudatosi; ANPI; OSEA; Coworking; Emergency; Pianeta Verde; Antonio Longo Bonsai; Sgrnet.it; Wildboar; Gargano Natour; Rotary Distretto 2120 Frati minori Cappucini; Oltre stampa; Associazioni di volontari; Protezione Civile; Croce Rossa Italiana; Speleo Club Sperone; Misericordia; Gruppo Soccoritori Gamma 27; VAB; San Giovanni Rotondo Free; SGR Francigena; Istituto Comprensivo Melchionda De Bonis; La D.S. Rosa Porciello; Istituto Compressivo Dante – Galiani;

Il D.S. Prof. Francesco Pio Maria D’Amore; Istituto Tecnico ITIS; Il D.S. Rocco D’Avolio; Liceo Statale Maria Immacolata; Il D.S. Antonio Tosco e tutti gli insegnanti che hanno partecipato all’iniziata.

Da altre categorie