00:00:00
05 Jul

“ARMONIE PER LA PACE”: A SAN GIOVANNI ROTONDO L’ORCHESTRA DA CAMERA DI KHARKIV

Il 26 maggio, a partire dalle 19.30, nella chiesa di San Pio a San Giovanni Rotondo riecheggeranno le “Armonie per la pace” dell’orchestra da camera di Kharkiv, un ensemble di 16 elementi originario dell’omonima città dell’Ucraina nord-orientale, nato nel 2001 con l’obiettivo di favorire la divulgazione della musica di compositori ucraini attraverso l’esecuzione del loro lavoro all’estero e formato da musiciste ucraine costrette a una fuga precipitosa dal loro Paese. Con loro si esibirà l’oboe solista Francesco Di Rosa, considerato dal pubblico e dalla critica come uno dei migliori oboisti nel panorama internazionale, attualmente primo oboe solista nell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e saranno eseguite musiche di Skoryk, Albinoni, Elgar, Vivaldi, Mozart e Cimarosa.

“Armonie per la pace” è un appello all’unione e alla fratellanza in un momento storico drammatico che non solo l’Ucraina ma tutto il mondo sta attraversando. La guerra che genera solo distruzione vuole mettere a tacere la bellezza della musica, che invece diventa fil rouge, collante di speranza e vicinanza a tutti i cittadini ucraini che stanno lottando per il proprio Paese e che, in moltissimi casi, hanno detto addio alla loro casa, al loro lavoro, alla loro vita, cercando un futuro per sé e per i propri figli lontano dalla miseria dei combattimenti.

L’evento, proposto dall’Associazione culturale senza fini di lucro “Società Ideale”, è offerto dal Comune di San Giovanni Rotondo in collaborazione con i Frati Minori Cappuccini, la locale “Banca di Credito Cooperativo” BCC, il Centro di Spiritualità Padre Pio, la Casa Sollievo della Sofferenza e la comunità “Laudato Si’” di San Giovanni Rotondo ed è parte di un tour di concerti estivi in Lazio, Campania, Calabria, Sicilia e Puglia, fortemente voluto da Angelo Taddeo, direttore artistico dell’Euro Artist Management (EAM), con la collaborazione di Franco Godono, Presidente di Società Ideale, e del direttore artistico Francesco di Rosa. Non è casuale che, come prima tappa pugliese, sia stata scelta la chiesa di San Pio, luogo di grande spiritualità, fratellanza e accoglienza. L’ingresso al concerto sarà libero, con una raccolta fondi destinata all’orchestra della Filarmonica di Kharkiv.

Il concerto del 26 non sarà però l’unico evento che vedrà protagonista l’orchestra ucraina: la città di San Giovanni Rotondo ospiterà infatti due giorni di concerti e incontri che si alterneranno tra la chiesa di San Pio, la chiesa di San Leonardo Abate e la Casa Sollievo della Sofferenza per poter divulgare la bellezza della musica ad un pubblico variegato. In modo particolare, alle ore 19.00 di mercoledì 25 maggio, l’orchestra si esibirà dinanzi al pronao dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza in un breve concerto riservato ai degenti e agli operatori sanitari dell’Ospedale, al quale parteciperanno anche gli studenti del Liceo Musicale “Maria Immacolata” di San Giovanni Rotondo. Durante la serata, presso il Centro di Spiritualità Padre Pio, insieme alle famiglie ucraine che vivono a San Giovanni Rotondo, si svolgerà poi un incontro di preghiera coordinato dalla comunità Laudato Si’. Ultimo appuntamento prima del concerto evento nella chiesa di San Pio, alle ore 10.30 del 26 maggio la parrocchia di San Leonardo Abate ospiterà, per chiunque voglia assistere, l’ascolto dal vivo dell’ultima prova nel giorno stesso della prima esecuzione al pubblico.

Un appello, quello dell’amministrazione comunale, rivolto a tutta la città e a cui hanno risposto con molto entusiasmo le associazioni culturali di volontariato, sportive e le comunità parrocchiali.

Info e biglietti:

Annapaola 3336724714
Giuseppe 3347744760
Maria Stella 3388591102

Comunità Laudato Si’: 

Instagram https://www.instagram.com/laudatosisangiovannirotondo/

Facebook https://www.facebook.com/Comunit%C3%A0-Laudato-Si-San-Giovanni-Rotondo

Da altre categorie