00:00:00
26 Nov

All’ingegnere Leonardo Mischitelli “Ti rivedo”

La tristezza riaffiora

a notte fonda

quando tutto si ferma

quando tutto è calmo

come la tua anima buona come la

tua passione per l’opera lirica .

Una lacrima accompagna

le mie notti insonni

sentendo la tua infinita mancanza .

Nel buio dei vicoli

sento ancora la tua voce

che racconta storie

che narrano

la bellezza del borgo

di uomini e donne

che hanno fatto la storia

di questo paese

mentre nel buio della notte

io ti rivedo nel fumo

delle tue sigarette

nelle pareti del tuo studio ingiallite

dal tempo.

Tra milioni di carte sparse

ti risento

nelle note di un giradischi .

Ti rivedo

nei versi del poeta Giovanni.

Ti rivedo nel monastero delle suore clarisse.

Nel monumento alla piccola Maria

nella chiesa della trasfigurazione.

Ti rivedo sul corso

con la tua sigaretta

tra mille saluti.

Ti rivedo

con il Santo della montagna del sole

nella semplicità del paradiso.

29/3/2022

Leonardo Ricucci

Da altre categorie