00:00:00
23 Jun

Premio letterario “don Tonino Bello” Stola e grembiule, la giornalista di Padre Pio TV Paola russo tra i vincitori

Nel corso della manifestazione, on line, del 14 maggio 2021, sono stati proclamati i componimenti e gli articoli vincitori della prima edizione del Premio Letterario don Tonino Bello, sezioni “poesia metafisico-civile” e “giornalismo di prossimità”. 114 i partecipanti, 76 i poeti che hanno presentato un totale di 195 componimenti (ne erano richiesti massimo tre pro capite) e 38 i giornalisti che hanno partecipato con un articolo a testa. Provenienze: Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto-Adige, Veneto.

Tre i premi previsti per ciascuna sezione, una modica cifra in denaro per sostenere l’attività pubblicistica: 500 euro al primo posto, 300 euro al secondo, 200 euro al terzo, oltre a menzioni speciali. A tutti sarà inviato un attestato di partecipazione. Dal lavoro delle commissioni che hanno valutato gli scritti, a distanza e in anonimato, sono risultati questi vincitori.

Sezione Poesia metafisica Premiati: Incolpevoli mondi di Assunta Spedicato (Corato, BA, Puglia) Parole di silenzi di Tina De Santis (Bitonto, BA, Puglia) ex aequo: Cieli di Tenerezza di Angela Aniello (Bitonto, BA, Puglia); Altre parole ci vorranno di Onofrio Arpino (Santeramo in colle, BA, Puglia). Menzioni speciali: Nên dənèəvə (Non avevo) – Mimmo Amato (Molfetta, BA, Puglia) Il sogno di Kamil – Silvia Rizzello (Bari, Puglia) Le vie del cielo – Gloria Venturini (Lendinara, RO, Veneto) Sezione giornalismo di prossimità Premiati: Per un’accoglienza senza barriere di Paola Russo, di San Giovanni Rotondo (FG), Puglia, pubblicata sulla testata Voce di Padre Pio; Nei campi per cinque euro all’ora. Non ci danno neanche le mascherine di Valeria D’Autilia, di Taranto, Puglia, pubblicato su La Stampa;  Addio malga (per sempre) di Diego Andreatta, di Trento, pubblicato sul settimanale diocesano Vita Trentina. Menzioni speciali: Sara, in quarantena da 6 anni domina la malattia con i libri di Anna Langone (Foggia, Puglia), pubblicato su La Gazzetta del Mezzogiorno, Braccianti assembrati e abbandonati. Il degrado a Boncuri di Stefano Martella (Lecce, Puglia), pubblicato su Nuovo Quotidiano di Puglia  Gli ultimi disperati delle campagne di Luca Pernice (Foggia, Puglia), pubblicato su Famiglia Cristiana Infermieri in prima linea – Non chiamateci eroi di Paolo Michele Pinto (Ruvo, BA, Puglia), pubblicato su La Gazzetta del Mezzogiorno

Fonte https://www.rainews.it/

Da altre categorie