00:00:00
23 Jun

Show delle milanesi, volano Napoli e Atalanta. Juve, ora è dura

di Danny Latiano

Si è appena conclusa la 35esima giornata di Serie A. Vediamo nel dettaglio le singole partite:

SPEZIA – NAPOLI = 1-4

La trentacinquesima giornata di Serie A si apre con il posticipo tra lo Spezia e il Napoli che finisce 4-1. Nei primi 45 minuti, i ragazzi di Gattuso si divertono e stupiscono con il gol di Zielinski e la doppietta di Osimhen. Nella ripresa, Piccoli prova a riaprirla ma Lozano chiude e mette il sigillo al match. Momentaneamente i partenopei sono al secondo posto aspettando l’Atalanta e lo scontro diretto tra Juventus e Milan.

UDINESE – BOLOGNA = 1-1

Finisce in parità allo Stadio Friuli,di Udine tra l’Udinese e il Bologna. Dopo il gol di De Paul nel primo tempo, Orsolini risponde nella ripresa su calcio di rigore, causato da un ingenuità di Musso, strappando un punto fuori casa. I bianconeri si posizionano all’undicesimo posto, mentre i ragazzi allenati da Sinisa Mihajlovic si classificano a pari punti proprio con l’Udinese.

INTER – SAMPDORIA = 5-1

Al Meazza, l’Inter abbatte la Sampdoria 5-1. I nerazzurri vanno subito in vantaggio grazie al gol di Gagliardini e alla doppietta di Sanchez. Nella ripresa, allungano ulteriormente il risultato con Pinamonti e Martinez. Per i blucerchiati non basta il gol di Keita Beldè nel primo tempo.

FIORENTINA – LAZIO = 2-0

Vittoria fondamentale per la Fiorentina che batte la Lazio 2-0. I viola segnano un gol per tempo grazie alla doppietta del solito Dusan Vlahovic. Il serbo sigilla la quasi salvezza dei toscani, che si classificano al tredicesimo posto mentre si fa complicata la strada Champions per i ragazzi di Inzaghi.

GENOA – SASSUOLO = 1-2

Continua la striscia positiva per il Sassuolo che batte il Genoa 1-2. Nel primo tempo, i neroverdi si portano in vantaggio con Raspadori. Nella ripresa raddoppiano con Domenico Berardi, per i grifoni non basta il gol di Zappacosta. I ragazzi di De Zerbi si posizionano al settimo posto mentre i rossoblu al quattordicesimo posto.

VERONA-TORINO= 1-1

Al Bentegodi è pareggio tra Verona e Torino. I gol arrivano tutti nella ripresa. Vojvoda porta in vantaggio i granata. Passano pochi minuti e Dimarco riesce a pareggiare i conti. Il Torino guadagna un punto prezioso nella lotta alla salvezza.

PARMA-ATALANTA= 2-5

Show bergamasco al Tardini. Sblocca la partita il gol di Malinovskyi. Nella ripresa vanno a segno Pessina, Miranchuk e Muriel con doppietta. Per il Parma non bastano le reti di Sohm e Brunetta. ROMA-CROTONE= 5-0 La Roma stravince contro il Crotone. Dopo un primo tempo a reti bianche, nella ripresa i giallorossi trovano la via del gol. Apre Mayoral, poi segna Pellegrini per due volte e Mkhitaryan. Nel finale Mayoral trova il secondo gol personale.

BENEVENTO-CAGLIARI=1-3

Il Cagliari batte il Benevento e guadagna tre punti importanti in ottica salvezza. È il terzino Lykogiannis a portare in vantaggio i rossoblù. Pareggia Lapadula per i campani. Nella ripresa Pavoletti e Joao Pedro chiudono il match.

JUVENTUS – MILAN = 0-3

Impresa del Milan che sbanca l’Allianz Stadium, battendo la Juventus 3-0. La partita si sblocca nei minuti finali del primo tempo con un eurogol di Brahim Diaz che manda la palla sotto al sette. Nella ripresa, i rossoneri si procurano un calcio di rigore, dopo un tocco di mano di Chiellini, ma Szczesny si oppone a Kessié. Ma venti minuti più tardi, i diavoli allungheranno il risultato grazie ai gol di Ante Rebic e di Tomori che festeggia la prima rete in Serie A.

Da altre categorie