00:00:00
23 Jun

Lo spettacolo musicale e gastronomico della Puglia Garganica sarà ospite della “Settimana della biodiversità Pugliese

Lo spettacolo musicale e gastronomico della Puglia Garganica sarà ospite della “Settimana della biodiversità Pugliese: Agricoltura, Alimentazione e Ambiente”, organizzata dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia insieme al Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali dell’Università di Bari Aldo Moro e con la collaborazione di Enti e Istituti di Ricerca presenti sul territorio regionale e competenti in materia di biodiversità. 

COMUNICATO STAMPA con preghiera di diffusione
Puglia, li 3 Maggio 2021

Si svolgerà dal 17 al 21 maggio 2021 la IV edizione della “Settimana della biodiversità pugliese: Agricoltura, Alimentazione e Ambiente”, organizzata dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia insieme al Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali dell’Università di Bari Aldo Moro e con la collaborazione di Enti e Istituti di Ricerca presenti sul territorio regionale e competenti in materia di biodiversità. 

In programma numerose iniziative, in prevalenza in modalità online, con l’obiettivo di far conoscere al grande pubblico le attività che gli enti di ricerca e le università svolgono in Puglia, nonché la ricchezza e la bellezza della biodiversità agricola, alimentare e ambientale della Puglia. 

Trova così, il giusto riconoscimento, lo spettacolo musicale e gastronomico: “L’Acquasala salverà il mondo”. Un viaggio multisensoriale alla scoperta delle tipicità enogastronomiche della Puglia Garganica.
 

Nel video racconto della performance, prodotto da STUDIO UNO e reso disponibile online, in primo piano, le materie prime come pane, olio extravergine d’oliva, verdure selvatiche e caciocavallo, che ci accompagneranno lungo un suggestivo percorso mistico, che parte dal Gargano, con le sue strade sterrate, i suoi campanacci, i muggiti delle vacche podoliche, i belati delle capre, e il suo profondo senso di appartenenza alla terra d’origine dei suoi pastori. Tutto lascerà spazio ad un racconto che, tra un morso di caciocavallo, rigorosamente “podolico”, ed una scodella di acquasala preparata al momento, abbraccia l’arte in tutte le sue forme, attraverso gli odori, i colori, i rumori e i  sapori di questa terra meravigliosa per arrivare a penetrare direttamente l’anima, con gli stessi odori, colori, rumori e sapori.
 

Questa performance musicale, a metà strada fra uno spettacolo e una degustazione, si rivela un modo efficace, seppur insolito e stravagante, di promuovere il territorio garganico e il suo patrimonio enogastronomico in tutto il Paese. Il progetto prende vita nel 2011, frutto dell’incontro di esperienze musicali ed artistiche differenti ma unite da tre elementi comuni: la saggezza dei sapienti custodi della tradizione, la follia di un “pastore di mandrie musicali”, nonché sapiente custode di “antiche tradizioni moderne”, il viaggio e la transumanza musicale, guidata dal Reverendo Podolico, Luciano Castelluccia, direttore artistico del Carpino Folk Festival.

Per l’occasione, sarà realizzato e reso disponibile online il “Settimana(le) biodiversità pugliese” (www.settimanabiodiversitapugliese.it), che raccoglie centinaia di contributi prodotti da ricercatori e appassionati che studiano da anni la biodiversità. 



[Link al press kit] 
https://www.dropbox.com/t/r984H6QeDjP1Y0pO 
 

Da altre categorie