00:00:00
27 Feb

Il polo “Michele Lecce” riapre le porte al pubblico e inizia la sua evoluzione da biblioteca comunale a biblioteca di comunità

Da giovedì 28 gennaio accesso contingentato solo tramite prenotazione.

Il polo “Michele Lecce” riapre le porte al pubblico e inizia la sua evoluzione da biblioteca comunale a biblioteca di comunità.

Il Comune di San Giovanni Rotondo, nel corso di un anno difficile come il 2020, ha lanciato una manifestazione di interesse in co-progettazione e firmato laffidamento per la gestione della Biblioteca Comunale Michele Lecce.

Una prassi già adottata da tanti comuni dal nord al sud Italia, anche sul nostro territorio provinciale (vedi Vico del Gargano e Apricena).

Per una gestione in grado di spaziare su tutti i versanti del mondo culturale, la cooperativa Cantieri di Innovazione Sociale, capofila del raggruppamento che si è aggiudicato la manifestazione di interesse, ha riunito attorno a sé associazioni socio-culturali del calibro di Legambiente, Presidio del Libro di San Giovanni Rotondo, Provo.Cult, Oskene-Oltre la scena, Venti da Sud.

Sono state coinvolte anche Gargano Vita, Green Solution e Patto Consulting del progetto FA C.A.L.L. (Cultura, Ambiente, Legami e Legalità), e la compagine resta aperta e pronta a coinvolgere altre organizzazioni del territorio.

Lobiettivo condiviso è quello di rendere la Biblioteca un polo culturale partecipato, dinamico, trasversale e innovativo, queste le parole del Sindaco Crisetti e dell’assessore Cafaro.

Il fulcro della struttura restano i libri. I volumi presenti al suo interno saranno resi fruibili secondo le più moderne dinamiche di catalogazione e sarà possibile la consultazione online per verificarne la disponibilità anche da remoto. Il prestito potrà avvenire in biblioteca (solo su prenotazione), oppure a casa, tramite il servizio di prestito a domicilio.

Appena le condizioni sanitarie lo permetteranno, saranno organizzati eventi per tutte le fasce d’età, esaltando il valore dei libri anche attraverso la loro declinazione tramite l’arte della parola e della gestualità (teatro e poesia), delle immagini e dei suoni (cinema e musica), del cambiamento che la cultura può generare nella società (a partire dalla tutela dell’ambiente fino ad arrivare ai temi dell’innovazione sociale e digitale).

Intanto, a partire da giovedì 28 gennaio, saranno attivati i servizi di prestito libri e sala studio contingentata, entrambi solo previa prenotazione telefonica al numero 0882.415751 nei giorni e nelle fasce orarie di seguito specificate.

Il ritiro dei libri in prestito in sede sarà attivo lunedì e mercoledì, dalle 9.00 alle 13.00 e tutti i pomeriggi dalle 16.00 alle 19.00, sempre previa prenotazione telefonica.

La sala studio sarà aperta in modalità contingentata dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00. L’accesso sarà regolato tramite prenotazione telefonica.

La consultazione dei testi sarà consentita solo tramite personale addetto, che attiverà apposito protocollo di sicurezza.

A tutela della salute pubblica e per prevenire e contrastare la diffusione del virus sarà momentaneamente sospesa la consultazione di quotidiani e periodici.

Per qualsiasi informazione e/o proposta si può scrivere a biblioteca@comune.sangiovannirotondo.fg.it  o utilizzare il numero telefonico 0882.415751, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

Tutte le attività della biblioteca saranno inoltre condivise sui canali Facebook e Instagram “Biblioteca Comunale Michele Lecce”.

Seguici sui nostri social

Da altre categorie