00:00:00
23 Oct

“Sorelle Indelebili”, personale di Patrizia Affatato

Ci sono incontri che arricchiscono, fanno crescere e restano. Incontri anche di un solo viaggio, trascorso nelle notti di racconti di vita senza filtri. Incontri di sorelle-madri-figlie.

Da questi incontri nasce “Sorelle Indelebili”, la personale di Patrizia Affatato che sarà inaugurata a Foggia mercoledì 15 luglio alle 20.00 nello Studio d’arte dell’artista (sito in via Nicola Parisi 122).

La donna elefante, la mamma e la figlia, le donne che vanno al mare, la donna sole. Sono solo alcune delle opere, tutte diverse – anche per formato (da 5×20 fino a 15×60 cm) – realizzate da Patrizia Affatato.

Scultrice di cartapesta, installatrice e orafa, Patrizia ha dato vita a una serie di donne in cartapesta con abiti fatti di garza dipinta a mano e tessuti provenienti da angoli di vita.

«“Sorelle Indelebili” sono dentro di me, sono pure me. Sono donne che ho incontrato e che ancora incontrerò sulla mia strada, con le quali condividere sorrisi, attimi che danno fiato leggero, piedi liberi, occhi che leniscono, mutande comode, parole senza frontiere, radici per continuare», afferma Patrizia.

“Sorelle Indelebili” nasce in una notte insonne di maggio. Patrizia si è svegliata e le è passato nelle mani il bisogno irrefrenabile di un sentimento, quel bisogno senza tempo che spesso coglie gli artisti. Ha preso cartoncino riciclato, cartapesta, colla, colori e garza. «Dovevo usare la garza» puntualizza Patrizia, «forse per la necessità di dare una diversa possibilità ad un tessuto tanto usato nei giorni di quarantena da chi ha scelto nella vita l’atto più coraggioso ed importante che ci sia, salvare».

E da quella notte Patrizia non è più riuscita a fermarsi.

La mostra “Sorelle Indelebili” sarà allestita nello Studio d’arte di Patrizia Affatato, luogo in cui crea, sperimenta, accoglie curiosi e incontra gente. All’naugurazione – che avverrà nel rispetto di tutte le norme di sicurezza – sarà presente l’artista e interverrà Angelo Pantaleo, direttore artistico della Creo Gallery.

La mostra sarà visitabile fino al 30 luglio 2020, dal lunedì al venerdì dalle 18.30 alle 21. L’ingresso allo Spazio d’arte sarà contingentato, per cui è consigliata la prenotazione (tel. 327.9994081).

 

Biografia di Patrizia Affatato

Non ho mani curate, unghie lunghe e pittate, però un’idea (mia) riesco a tirarla fuori, e diventa vera, vuoi mettere!

Mi chiamo Patrizia Affatato, nasco e più o meno vivo a Foggia. Non so ancora cosa sarò e farò da grande grande. Fino ad adesso, sorvolando: Maestra elementare (che quello resta sempre), legatrice, cartotecnica, operatrice metalli pesanti. Avete presente la tipa di Flashdance quando saldava? Più o meno così, senza principe azzurro però!

Operatrice artistica metalli preziosi (orafa). Specializzata in taglio pietre e fusione a cera persa.

Installatrice, scultrice di CartaPesta, uso materiali da riciclo riuscendo anche ad abbinarli al prezioso (argento, oro, rame, pietre dure e preziose).

operatrice artistica di materiali ecologici e da riciclo, di metalli pesanti e metalli preziosi, specializzata nell’incastonatura pelle pietre, in fusione a cera persa e taglio pietre,

Quando posso faccio mercatini, con diverse collezioni in CartaPesta.

Pure in CartaPesta sono i miei “diversamente gioielli”.

Da diversi anni organizzo con AttivaMente eventi culturali.

Ho una casa bottega e una bottega d’arte casa dove, ogni giorno, ancora commossa e certe volte incazzata, continuo a sperimentare e costruire la mia fantasia.

P.S. Capita che faccio pure mostre d’arte e volontariato.

 

Collettive

“Letto d’artista. Sogni in quarantena”, a cura di Angelo Pantaleo, Mostra online 2020;

“Ex voto max 10”, Foggia 2019;

“Palabra En El Mundo”, Bari 2018;

“Pane Arte e Poesia”, Chiostro Settecentesco ex Convento Francescano, Cagnano Varano 2018;

“Pane amore e”, Foggia 2018;

“Intrecci”, Bovino 2016 e 2018;

“…sulle Orme dell’Angelo”, Monte Sant’Angelo 2018;

“La Mostra dei Mostri”, Foggia 2018;

“La scalinata dei colori”, Festival dei colori, Mattinata 2017;

“Nel blu dipinto di blu”, Foggia 2017;

“Gate Europa (Volti, luoghi, emozioni)”, Mostra d’arte contemporanea internazionale, Foggia 2016;

Premio Lupo, 2016 (Premio del Pubblico);

Collettiva d’arte, Rodi Garganico 2015;

“Le trame dell’arte”, XI edizione della Giornata del contemporaneo, San Severo 2015;

Collettiva d’arte “Ben tornata primavera”, Acquaviva delle Fonti, 2015/16/17;

Installazioni

“Nell’antico Forno Sammarco”, Grani Futuri, San Marco in Lamis 2017;

“La Luna e i Calanchi”, Aliano 2017;

Laboratori

“Fine Confine Festival”, Montaguto e Orsara di Puglia 2019;

Costumi

“Papà Dembo, raccontami l’Africa….”, spettacolo teatrale interpretato da oltre ottanta ragazze ospiti della “Casa di Abraham e Sarah”. Villaggio don Bosco, Foggia 2017.

 

Seguici sui nostri social

Da altre categorie