00:00:00
24 May

Fine anno ancora di corsa per L’A.S.D. POLISPORTIVA SANGIOVANNESE…….

14 Dicembre 2019
1779 Views

La Polisportiva Sangiovannese non si ferma, continua le sue avventure podistiche in giro per il paese e toccherà Assisi il 15 Dicembre per una mezza Maratona,21,097 Km, detta l’Invernalissima, così chiamata dagli organizzatori sin dal dicembre del 1978 , quando misero per la prima volta “in strada” i loro ideali (una sana pratica e diffusione dell’attività podistica amatoriale con innumerevoli giovamenti sulla salute psico‐fisica) organizzando una corsa podistica su strada per una sfida al freddo e alla diffidenza con cui era visto in quegli anni lo sport amatoriale.

L’INVERNALISSIMA , giunta alla 42^ edizione è diventata un evento sportivo di portata nazionale che richiama più di 2.000 appassionati delle “ 2 gambe”. Otto saranno i nostri atleti a cimentarsi in questa magnifico evento sportivo su un percorsotraipiùsuggestivi dell’Umbria,inquanto,sisvolgeaipiedidiAssisiinluogopieno di attrattive dal punto di vista storico, paesaggistico ed architettonico, verranno attraversati i centri storici di Bastia Umbra, S. Maria degli Angeli ,Rivotorto di Assisi e aree agresti alle pendici di Assisi, da qui si potrà ammirare, da una distanza aerea di circa 300 metri la maestosità della basilica di S. Francesco. Otto gli atleti, con Tortorelli Giovanni alla sua terza edizione così come per Latiano Paolo, per Prencipe Antonio e Del Sordo Maurizio siamo alla seconda partecipazione mentre sono alla loro prima volta Tortorelli Vincenzo, Vernaci Massimiliano, Vergura Michele e Aucello Luciano. Insieme a loro ci saranno anche chi sarà alla partenza per la quarta volta, Iaccarino Salvatore e infine Ritrovato Costanzo , che và addirittura per la sesta.

Altre Associazioni della nostra provincia saranno alla partenza, il Gruppo Podistico di Monte Sant’Angelo, con il loro Presidente Rinaldi Raffaele, poi il gruppo di Apricena in Corsa. Questa corsa non è solo corsa ma è secondo Costanzo, il più anziano conoscitore, “motivo di grande entusiasmo e di grande attesa, perché il percorso di questa gara è unico e straordinario e ovunque si volge lo sguardo si avverte la presenza di qualcosa di mistico che porta beneficio al corpo e allo spirito, una vera ricarica.

Una sensazione di pace e di quiete, si respira nell’aria di questi luoghi che hanno conosciuto la figura di un uomo piccolo ed umile che è divenuto un gigante di Santità, San Francesco. Mentre scrivo dell’Invernalissima, nella mente affiora il ricordo di molti amici che vi hanno preso parte insieme a me, in modo particolare affiora il ricordo del caro Antonio.

Dopo questo pensiero di Costanzo non mi resta che augurare a tutti gli atleti, in particolare agli amici Montanari Doc, una buona corsa e che possano ritornare con un po’ di quella pace e quiete anche per tutti i podisti.

Da altre categorie