00:00:00
16 Sep

All’interno di “Cchiù fa notte e cchiù fa forte”, dodicesima edizione, si terrà l’ultimo appuntamento della rassegna letteraria “Pagine d’Autore”, diretta da Carla Bonfitto

All’interno di “Cchiù fa notte e cchiù fa forte”, dodicesima edizione, si terrà l’ultimo appuntamento della rassegna letteraria “Pagine d’Autore”, diretta da Carla Bonfitto, curata da cuoriAperti, in collaborazione con la libreria Ubik di Foggia, l’associazione Leggo QuINDI Sono e con il patrocinio del comune di San Marco in Lamis – Città che Legge.

Ospite del pomeriggio letterario lo scrittore Giuseppe delle Vergini, autore insieme ad Alessandro Orofino del giallo “Colorato di giallo, bordato di rosso” (Augh! Edizioni).

Se un Paese è libero non ha paura di chi scrive. La libertà di pensiero è forse la più grande libertà che l’uomo possa concedersi.

Conversano con l’autore Carla Bonfitto e Toni Augello, Cultural Manager Laboratori Urbani Artefacendo.

L’appuntamento è il 17 agosto, alle ore 18.00, nella Villetta Comunale.

COLORATO DI GIALLO, BORDATO DI ROSSO

Roma, piazzale Aldo Moro. Il ritrovamento di un cadavere all’interno di un’autovettura riunisce nuovamente tre amici di lunga data: il commissario Giovanni Brancacci, l’oste Antonio Jovine e il giornalista precario Sandro Argenti. I nodi principali dell’indagine si intrecciano rapidamente, a partire dall’identità della vittima – nipote di un cardinale in corsa per il soglio pontificio – e dalle sue frequentazioni di ambienti equivoci. Unico indizio materiale, un uovo di marmo finemente decorato rinvenuto nella macchina.

Brancacci e Argenti, determinati a scoprire la verità con l’aiuto dell’amico oste, si ritrovano per fare il punto della situazione. Attraverso una sequenza di colpi di scena, questo caso si rivelerà un duro banco di prova dove ognuno avrà modo di interrogarsi sul senso della propria vita e della loro amicizia.

Giuseppe Delle Vergini, avvocato, si occupa in particolare di diritti dei migranti e diritti umani. Ha realizzato tre documentari sul mondo dei migranti: Storie di casa nostra: viaggio tra i nuovi toscani (2007), Viaggio in Italia, ma siamo razzisti? (2009) e Tra vent’anni (2014). Ha pubblicato due libri sullo stesso tema e numerosi racconti e poesie, vincendo diversi premi. Vive in Toscana.

Alessandro Orofino, laureato in Filosofia, si occupa di comunicazione. Collabora con alcune testate online scrivendo di politica, cultura e società. Scrive anche per una rivista letteraria di poesia. Vive a Roma.

Questa è la loro seconda opera a quattro mani dopo Racconti fumiganti e rubicondi (Scatole Parlanti, 2017).

 

Seguici sui nostri social

Da altre categorie