00:00:00
17 Oct

Nell’ambito della settimana della cultura Lio Fiorentino parlerà della “ dimensione del tempo in Giacomo Leopardi”

Nell’ambito della settimana della cultura del circolo Pier Giorgio Frassati Venerdì 11 ottobre 2019, alle ore 19,00, nel salone San Giuseppe Artigiano, Lio Fiorentino presidente Artisti di Provincia e Kalé parlerà de “La dimensione del tempo in Giacomo Leopardi”.

“Il grande poeta recanatese-anticipa Fiorentino qualche stralcio dell’intervento critico che terrà- definisce il tempo ‘uno accidente delle cose’(Zibaldone) , e tutta la sua opera, dai Canti e dalla sua modulazione sul tempo, anch’essa presente nei Canti, è intrisa di costanti riferimenti al tempo.

Dall’ esaltazione del passato che ritroviamo nelle Canzoni patriottiche, al tempo presente negl’ Idilli, nei quali si passa dal noi patriottico, di sapore storico, ad un io esistenziale. Il passato inoltre negl’ Idilli, incarna il solco dell’ intimismo di una poetica personale. Non è mai voler ricordare.

Ma è un passato storico, frutto del Leopardi erudito, che parla di un passato favoloso descritto nelle Canzoni ‘Ad angelo mai’, ‘ L’ inno ai Patriarchi’ . Poi parlerò del tempo veloce in Leopardi. Sempre rileggendo lo ‘Zibaldone ‘, si può dire che’ il presente sia nullo per tutti’ Infine accennerò al tempo creativo nella sua poetica”. Fiorentino nasce a San Giovanni Rotondo nel ‘63. Esercita la professione di psicologo-psicoterapeuta dal 1990. Ha fondato due compagnie teatrali: FPFIORENTINO e Artisti di Provincia, rispettivamente nel 1988 e 1998, essendo erede di un patrimonio artistico che vanta una settantina di commedie, scritte dal padre F.P. Fiorentino (1935-1986), pittore, commediografo e poeta di San Giovanni Rotondo.

Attualmente è presidente e regista della Compagnia Teatrale Artisti di Provincia. E’ anche Presidente dell’Associazione Culturale Kalè che si occupa prevalentemente di poesia, reading e manifestazioni culturali. Ha istituito la giornata mondiale della poesia in San Giovanni Rotondo ed è ideatore del concorso internazionale “Poesiando” con Kalè. Come poeta, Lio Fiorentino scrive versi dal 1980, ma solo nel 2009 decide di rendere pubblica questa sua passione. Vanta numerosi premi, diplomi e benemerenze in vari concorsi di poesia nazionale ed internazionale (Eboli, Bellizzi, Roma, Alcamo, Serre, Auletta, San Giovanni Rotondo, Mesagne, Romania, Spagna, Australia). Pubblica le sue opere su varie riviste di settore, tra cui la rivista “Il Saggio”.

Ha partecipato alla 25°-26°-27° giornata mondiale di poesia, nelle quali si è sempre distinto con diplomi di merito e premi. Tra gli innumerevoli premi ricordiamo: primo posto sezione lingua al XX Concorso Internazionale di Poesia “Il Saggio-Città di Eboli” con in aggiunta il premio “Alda Merini”; primo posto sezione lingua al XXI Concorso Internazionale di Poesia “Il Saggio-Città di Eboli”, in aggiunta al premio speciale “Antonia Pozzi”; primo posto libri inediti nel concorso “Il Saggio-Città di Eboli” con il libro “Aspettando che il tempo mi viva”; “Aspettando che il tempo mi viva, è la terza raccolta di liriche dell’Autore, che segue le due precedenti: “A Volte”(secondo posto, libri editi, Città di Mesagne) e “Fragili storie”( menzione di merito al quarto premio internazionale di poesia,sez. libri “ Salvatore Quasimodo”), pubblicate rispettivamente, nel giugno 2016 e nell’agosto 2017, con la casa editrice “Il Saggio”.

Nel 2019, al concorso internazionale di poesia, il Saggio, città di Eboli ,vince :il primo premio della Critica, il premio regione Lazio ,il premio My life e conquista il primo posto , sez. lingua con la lirica “credevo”.

Seguici sui nostri social

Lascia un Commento

Da altre categorie