00:00:00
18 Aug

Il Prof. Biagio Russo ci racconta di un dolce tipico pasquale Sangiovannese “Lu Crapeje”

Lu Crapeje è un dolce pasquale tipico della tradizione Sangiovannara, delizia dei bambini.
La forma richiama una borsa/cestino ben lavorata nelle bordure e rigonfia di una o due
prominenze che rimandano ad un contenuto.

La borsa/cestino è sostenuta da un manicointrecciato semicircolare ad essa allacciato ed evidenziato ai collegamenti da due decori a forma di rosa aperta, arricchite, ognuna, di un confetto.

Il tutto è abbellito con spennellature di tuorlo d’uovo e da codette (confettini colorati) multicolori.

Il rigonfiamento della borsa/cestino si ottiene con una o due uova sode poste nell’impasto steso e ripiegato su se stesso.

Gli ingredienti per l’impasto sono: – farina di grano tenero – zucchero – olio d’oliva – uova -cannella macinata – vino bianco – lievito – succo e buccia di limone – vanillina.
La preparazione è semplice. Il tutto viene amalgamato tutt’insieme, nelle quantità desiderate e neirapporti previsti di ogni ingrediente.

Per dare la forma al manico si prelevano dall’impasto tre fettucce da arrotondare e
intrecciare tra loro e due fettucce da schiacciare, intagliare e arrotolare su se stesse per ottenerele rose decorative.

L’impasto rimanente si stende per dargli una forma ovale che poi viene ripiegata su se
stessa dopo avervi alloggiato uno/due uova sode, nel frattempo preparate, per dare alla
borsa/cestino un contenuto di fatto (l’uovo pasquale) e di aspetto (contenitore rigonfio).
La bordura si ottiene intagliando i margini dell’impasto steso e congiunto con intagli di circa un centimetro larghi e due profondi, in modo da poterne ripiegare alternatamente verso laborsa/cestino.

Si decora il tutto con torlo d’uovo spalmato e confettini colorati e “lu Crapeje” è pronto per
il forno.

La cottura è di circa 20 minuti a temperatura di 170°/180°.

Biagio Russo

Seguici sui nostri social

Da altre categorie