00:00:00
19 Jul

Il “Natale in grotta”: a San Giovanni Rotondo un Presepe vivente particolare

redazione
10 Dicembre 2018
2098 Views

Si svolgerà a San Giovanni Rotondo il prossimo 18 dicembre, a partire dalle ore 15.00, la seconda edizione dell’evento storico religioso “Natale in grotta” in cui la Natività verrà portata in una grotta naturale millenaria, posta sul costone roccioso della Valle dei Monaci, in zona Matine. All’interno della grotta, vi è esposto il Presepe con i figuranti realizzato dall’artista internazionale di origine russa, Irina Hale.

Dopo il grande successo della prima edizione, che ha visto la partecipazione di centinaia di persone provenienti da tutto il Gargano, quest’anno ci sarà la partecipazione dei presepiali di Montenero di Bisaccia (Cb) che rievocheranno un’ambientazione storica dell’antica Roma nel periodo della nascita di Gesù.

 Per l’occasione sarà ricostruito un piccolo villaggio rurale simile a Betlemme, in cui verranno offerte ai presenti delle pietanze e dolci tipici natalizi preparati al momento.

Il “Natale in grotta” è un Presepe Vivente interreligioso in quanto vi parteciperanno alcune famiglie di profughi, migranti e cittadini di altre religioni per lanciare un segnale di pace e speranza al Mondo intero, partendo proprio da San Giovanni Rotondo, definita la città dell’accoglienza.

L’evento si avvale del patrocinio di: Diocesi di Manfredonia Vieste e San Giovanni Rotondo, Comune di San Giovanni Rotondo,Comune di San Marco in Lamis, Comune di Montenero di Bisaccia, Puglia Promozione,Il Pellegrino di Padre Pio, Associazione Difesa Salute, Associazione MontagnaSacra.

Seguici sui nostri social

Da altre categorie