00:00:00
22 May

La tradizione sangiovannese di preparare la tavola per la notte della festa dei Morti

Di Costanzo Latiano

La notte fra il 1 novembre Festa di tutti i Santi e il 2 novembre commemorazione dei defunti, come da tradizione viene imbandita la “Tavola” per accogliere le Anime Sante del Purgatorio che escono dal cimitero e vanno a trovare i propri cari.

Sulla tavola viene messo tutto ciò che solitamente si ha in casa come vino, acqua, pane,  formaggio, melograno e mele cotogne ; poi si aggiungono ago, filo, ditale, e forbici perché secondo dicerie le Anime Sante hanno bisogno di riparare i propri abiti consumati e strappati durante il loro cammino, probabilmente quel cammino tortuoso della “Valle di Giosafat dove Dio, secondo Gioele, ci giudicherà”.

È una tradizione molto antica che si tramanda di generazione in generazione. Sta a noi  preservarla e portarla avanti per non perdere quella che è la storia, le radici del  popolo di San Giovanni Rotondo.

Seguici sui nostri social

Da altre categorie