00:00:00
22 Sep

Un mese senza mons. Michele Castoro

Il 5 maggio scorso, ci lasciava mons. Michele Castoro, dopo una dolorosa malattia che non ha intaccato la sua paternità e il suo ministero in mezzo alla gente. Migliaia di persone gli hanno tributato l’estremo saluto, affollando, appena ricevuta la triste notizia, la cappella del terzo piano dell’Ospedale, la cattedrale di Manfredonia e la chiesa di San Pio, luogo in cui si sono celebrati i funerali, alla presenza del Segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin, di più di 5000 fedeli e 300 concelebranti, provenienti da ogni parte d’Italia.

Mons. Castoro, come è noto, è stato sepolto nel cimitero di Altamura, sua città natale, in attesa di trovare posto nella bellissima cattedrale romanica della città federiciana, dopo i necessari permessi e autorizzazioni.

Nel frattempo, la vita della diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo prosegue, sotto la guida dell’Amministratore Apostolico, il vescovo Luigi Renna, sperando e pregando in una celere decisione di papa Francesco, a cui spetta la nomina del nuovo arcivescovo.

Il ricordo di mons. Castoro, tuttavia, è sempre vivo e presente e per onorarne la memoria, quest’oggi, trigesimo della morte, la comunità diocesana si raccoglierà, alle 18.30, in preghiera nella cattedrale di Manfredonia, sotto la guida del Segretario di Stato emerito, il cardinale Tarcisio Bertone. La celebrazione sarà trasmessa in diretta dall’emittente dei Frati Minori Cappuccini, PadrePio TV.

 

Seguici sui nostri social

Da altre categorie