00:00:00
26 Apr

Il ritorno a casa di don Mimì

redazione
24 Settembre 2017
5880 Views

Ci sarà venerdì 29 settembre, secondo indiscrezioni non ancora confermate, l’annuncio ufficiale del nuovo arcivescovo di Lecce che prenderà il posto di mons. Domenico D’Ambrosio, don Mimì per chi lo ha conosciuto a San Giovanni Rotondo.
A sostituire D’Ambrosio sarà mons. Michele Seccia, 65 anni, attuale vescovo in Abruzzo nella diocesi di Teramo – Atri, pugliese di nascita ed ex vescovo della diocesi di San Severo.

Si attende, dunque, solo la nota ufficiale del Vaticano per confermare le voci che già si rincorrono da tempo: mons. d’Ambrosio, che il 15 settembre ha compiuto 76 anni, dietro invito di papa Francesco, rimarrà almeno fino alla fine dell’anno nel capoluogo salentino per poi trasferirsi, come da lui confermato in varie occasioni, nella nostra città, presso il “Cenacolo Santa Chiara”, luogo in cui trascorrerà gli anni della pensione.

Si tratta di un ritorno: mons D’Ambrosio, che è stato parroco per 20 anni della parrocchia di San Leonardo, è stato nominato , dopo diverse esperienze episcopali, arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo e delegato della Santa Sede per le opere e il santuario di Padre Pio, incarichi che ha ricoperto fino alla nomina a metropolita di Lecce nel 2009.

Otto anni dopo, al raggiungimento dei 75 anni previsti dal diritto canonico per il pensionamento, il ritorno nella città che continua a ricordarlo con grande affetto.

Seguici sui nostri social

Da altre categorie