00:00:00
22 Feb

OLIMPIADI SENZA BARRIERE A BORGO CELANO: SPORT E RISATE CON I CLOWN DOTTORI DE IL CUORE ONLUS

redazione
20 Settembre 2017
468 Views

Jole Figurella: “Tante le emozioni positive per i bambini speciali affetti da sindrome dello spettro autistico. Obiettivo, facilitare l’interazione sociale, aumentare l’autostima, viaggiando oltre i confini della disabilità”.

Sport, gioco e risate, questo il cocktail vincente di “Olimpiadi senza barriere”, iniziativa organizzata domenica scorsa dai Clown Dottori de Il Cuore onlus di Foggia. Protagonisti, nella cornice naturalistica di Borgo Celano, i bambini speciali affetti da sindrome dello spettro autistico.

Grazie alla disponibilità di Giampiero Villani, direttore responsabile del Village Park, il Parco dei Dinosauri più grande d’Italia, la giornata formativa sull’Autismo svolta nel mese di marzo scorso dall’Ass. Il Cuore onlus Foggia ha trovato la sua continuazione con un progetto “sul campo”.

“E’ stata una bellissima giornata – spiega Jole Figurella, responsabile dell’associazione – iniziata con l’accoglienza dei bambini, mediante attività di clownerie, ballons art, face painting, spettacolo di bolle di sapone e nastri e micromagia con Mago Bubi, che hanno inaugurato le competizioni sportive dei bambini dell’Ass. Straordinariamente Abili. La giornata è proseguita con la visita guidata del Parco e del Museo, grazie a un percorso interattivo, affascinante e coinvolgente, nella preistoria del Gargano. Un tuffo nel tempo per ammirare le orme dei Dinosauri animati e riprodotti a grandezza reale”.

La realizzazione del progetto è stata fortemente voluta dai Clown Dottori, al fine di favorire una partecipazione del bambino autistico ad un’attività sportiva, attraverso la Clownterapia attiva. Obiettivo, far diventare i piccoli protagonisti della produzione umoristica e, nello stesso tempo, di attività sportive, giochi e attività di psicomotricità mediante strumenti di gioco.

“Gioco, sport, risate in un contesto di storia e natura – continua Jole Figurella – rappresentano un cocktail giusto per restituire emozioni positive, facilitare l’interazione sociale, aumentare l’autostima, viaggiando oltre i confini della disabilità. Per questo motivo, un doveroso ringraziamento va a chi ha reso realizzabile questa iniziativa, con sensibilità: Gianpiero Villani, l’Assessore alle Politiche Sociali, Caterina Ferro e tutte le Autorità del Comune di San Marco in Lamis che hanno appoggiato con entusiasmo l’evento. Ancora, Vincenzo Affatato, sempre presente e attivo con la sua Ass. Straordinariamente Abili, l’Asl/Fg che ha concesso il patrocinio e tutti i Clown Dottori pronti a sacrificare ogni impegno personale per puro volontariato e in particolare a chi ha sempre sognato questa giornata, Carmen Di Nonno (Clown Dottore Gneppetta) e Gabriella De zio (Clown Dottore Maghetta)”.

Fonte sanmarcoinlamis.eu

Seguici sui nostri social

Da altre categorie